rotate-mobile
Martedì, 25 Giugno 2024
Elezioni

Europee, D'Angelo (PD Genova): "Siamo il primo partito, la maggioranza di destra non esiste più"

Il commento del segretario metropolitano del Partito Democratico "L'alternativa esiste"

Il Partito Democratico è il primo partito a Genova: in città ha raggiunto il 31,09% contro il 21,56% di Fratelli d'Italia, per quello che riguarda la Città Metropolitana (la vecchia provincia) la forchetta scende perché i Dem sono al 28,68% contro il 24,06% di Fratelli d'Italia, in Liguria invece è il partito di Meloni il più votato, ma la differenza è minima: 26,77% contro 26,29%, in termine di numeri sono poco più di tremila voti (a questo link tutti i dati e la mappa del voto).

Elezioni europee, Pd primo partito a Genova: la mappa del voto in città e com'è cambiato negli anni 

Simone D'Angelo, segretario metropolitano del Pd, commenta i risultati con entusiasmo: "Il Partito Democratico ha stravinto a Genova, ed è il primo partito nella nostra Città Metropolitana. Vince grazie alla speranza che Elly Schlein ha saputo rappresentare in questi mesi - dichiara -. Vince grazie alla direzione intrapresa in questi anni di lavoro, abbandonando l’idea di inseguire un pallido moderatismo, del tutto incompatibile con la radicalità delle sfide di fronte a noi. Sapendo mettere al centro un’agenda sociale marcatamente progressista con al primo posto la lotta alle disuguaglianze crescenti in una città sempre più ingiusta".

"Ci sarà tempo per analisi profonde e pensieri lunghi conclude D'Angelo -. Ma oggi usciamo da queste elezioni consapevoli che senza il Partito Democratico non esiste alternativa alla destra. Ma che l’alternativa non può costruirsi inseguendo opportunismi e opportunisti. La maggioranza di destra non esiste più. A Genova e in Liguria. Esiste un’alternativa".

Anche il vicepresidente del Consiglio Regionale del Pd Armando Sanna commenta i risultati: "In Liguria ci confermiamo il primo partito a Genova e il secondo in regione. Questo dà un segnale chiaro a noi e ai nostri avversari: siamo in salute e siamo pronti ad andare al voto e a governare".

"Sull'onda di questo risultato e di questa unità - prosegue - possiamo andare a votare e mandare a casa il centrodestra che senza la gamba civica va verso sconfitta certa. Per questo dobbiamo metterci subito al lavoro: parlare a quegli elettori moderati rimasti senza casa ma soprattutto ai tanti, troppi, che non sono andati a votare. La fine della campagna elettorale delle europee segna l'inizio di quella delle regionali: il Partito Democratico c'è".

Continua a leggere le notizie di GenovaToday, segui la nostra pagina Facebook e iscriviti al nostro canale WhatsApp 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Europee, D'Angelo (PD Genova): "Siamo il primo partito, la maggioranza di destra non esiste più"

GenovaToday è in caricamento