Comunali, Primavera politica: «Per noi è stato un grande successo»

La candidato sindaco sostenuta dalla lista Primavera politica commenta positivamente il risultato ottenuto alle elezioni comunali di Genova del 6 e 7 maggio 2012. «Per noi è stata una vittori», le parole di Simonetta Saveri

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di GenovaToday

Ieri sera a notte inoltrata si è chiusa ufficialmente la più affollata campagna elettorale degli ultimi anni.
Primavera Politica, neo-movimento nato da giovani provenienti dall’associazionismo cattolico, scesi in campo a sostegno del candidato Sindaco Simonetta Saveri, ottengono alla loro primo esperienza politica l’1,2%, corrispondente a 2114 voti. Questo dato, commenta lo staff del movimento, «è un successo grandioso per noi».

Primavera Politica nasce solamente un anno fa da un gruppo di amici desiderosi di impegnarsi nella 'carità politica', a favore del bene comune e con la volontà di fare qualcosa per il bene delle persone che vivono nella nostra città. Il fondamento di questo cammino sono stati la dignità della persona umana e la sua centralità, l’attenzione alla persona, in particolare al più debole e più fragile.

Per Primavera Politica ottenere l’1.2% è stato un successo per diverse motivazioni; anzitutto perché è riuscita a catalizzare, senza grandi mezzi di comunicazione e pubblicitari, ricordiamo che il budget dichiarato dal movimento per la campagna elettorale è stato di 5 mila euro ed è stato sforato di soli 500 euro, 2114 persone, che hanno creduto nel progetto, lo hanno sostenuto e poi lo hanno votato. È riuscito ad essere il primo dei movimenti “minori”, a superare lo 'sbarramento morale' dell’1%, ma soprattutto è riuscito ad ottenere una percentuale maggiore rispetto a partiti rappresentati in Parlamento.
In tutti i municipi, poiché la lista si è presentata in tutti e 9 le municipalità, è riuscito, anche qui, ad ottenere sempre una percentuale che si aggira intorno all’1%, con alcune eccezioni: il Medio Levante che vede il Candidato Luca Falchi al 3,8%, Il Centro Est con il Candidato Eugenio Boccardo al 2.8% e la Bassa Val Bisagno con il Candidato Ando ZIni al 2,3%.

«Per noi è stata una vittoria - dichiara Saveri -, abbiamo entusiasmato e coinvolto tante persone che da anni non votavano piu o che non si sarebbero mai messi a servizio della politica, il nostro successo è stata la semplicità con cui ci siamo approcciati a questo mondo, con un nuovo stile di fare politica e di fare campagna elettorale, puntando sempre sui nostri punti di forza e non sullo screditare il nostro avversario, fenomeno che purtroppo ha colpito anche il nostro movimento - poi conclude Saveri - in questi mesi è stata posta la prima pietra di Primavera Politica, il nostro percorso di formazione e di crescita continuerà, non è stato un fuoco di paglia, ma continueremo il nostro cammino nella politica della nostra città, perché Genova ha disperato bisogno di novità».

I più letti
Torna su
GenovaToday è in caricamento