menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rixi accolto con sputi alle Erbe, interviene la Digos

Il candidato sindaco de La Nostra Genova e della Lega Nord alle elezioni comunali del 6 e 7 maggio è rimasto vittima di un'aggressione nel centro storico da parte di un gruppo di giovani che lo hanno accerchiato e spintonato

Genova - È andato tutto liscio per buona parte della campagna elettorale in vista delle elezioni comunali del 6 e 7 maggio e ora, a pochi giorni dal voto, infuria la bagarre. Ieri, mercoledì 2 maggio 2012, il dibattito a Palazzo Ducale è saltato per la protesta dei così detti candidati minori. Sul palco, fra gli altri, anche Edoardo Rixi, candidato de La Nuova Genova e della Lega Nord.

Al termine della movimentata serata, il candidato sindaco del Carroccio ha deciso, in compagnia di altre persone, di fare tappa nel centro storico per bere una birra. Una volta raggiunta piazza delle Erbe, il gruppo è stato circondato da alcuni giovani, che hanno iniziato insultare Rixi, a spintonarlo e sputargli addosso.

«È vergognoso che uno non si possa prendere una birra in santa pace nel centro storico di Genova senza correre il rischio di scontrarsi con gente di questo tipo - ha commentato Rixi, che si è riservato di sporgere querela -. Mi dispiace soprattutto che si siano spaventate le persone che erano in mia compagnia».


Alcuni dei giovani aggressori sono fuggiti, altri sono stati identificati dalla Digos prontamente intervenuta sul luogo dell'aggressione al candidato sindaco, il quale ha minimizzato l'episodio (foto Edgardo Genova).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento