rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Elezioni Comunali 2012

Primarie Genova, don Gallo: «Avevo consigliato a Marta Vincenzi di non candidarsi»

Il prete spiega le ragioni del suo appoggio a Marco Doria, fresco vincitore delle elezioni per scegliere il candidato del Pd alle prossime amministrative. «Non ho certo preferito Doria perché è un uomo, proprio io»

Il suo parere ha sempre avuto un peso, in particolare come analista attento dei malesseri dei meno abbienti. Alle primarie del centrosinistra di domenica ha vinto Marco Doria, candidato per cui don Andrea Gallo faceva il tifo. Ora il 'prete da marciapiede' spiega perché ha preferito non dare il suo apporto alla sindaco uscente Marta Vincenzi.

«Avevo incontrato Marta Vincenzi in dicembre - chiarisce don Gallo all'Adnkronos - e le avevo consigliato di non candidarsi alle primarie. Le avevo detto: non ti presentare, esci a testa alta. Suo marito mi aveva dato ragione. Lei ha fatto di testa sua. Io ho sostenuto Doria perché mi sembra la persona più adatta a rispondere al bisogno di cambiamento che si avverte nella gente, a dare un po' di ossigeno ai partiti, colmando la distanza tra i cittadini, i giovani specialmente, e la politica. Ma mai ho criticato Marta Vincenzi. E non ho certo preferito Doria perché è un uomo, proprio io. L'elezione di Marco Doria - conclude don Andrea - è un segnale inconfondibile di cambiamento. Dicono che Doria non ha un programma. Ma il programma lo costruisce da ora insieme con gli altri. Il programma si fa insieme».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Primarie Genova, don Gallo: «Avevo consigliato a Marta Vincenzi di non candidarsi»

GenovaToday è in caricamento