Elezioni regionali, la mappa del voto a Genova

Il voto dei genovesi riflette quello dei liguri, anche se il divario tra Toti e Sansa diminuisce rispetto a quello regionale: il centrodestra conquista anche quartieri di tradizione operaia, ma Sansa resiste nelle roccaforti della sinistra

La mappa del voto di Genova riflette quella ligure, e parla chiaro: oltre la metà dei genovesi che sono andati alle urne hanno votato per la riconferma di Giovanni Toti a presidente della Regione, dando alla sua coalizione 128.529 preferenze (pari al 51,73%), al singolo candidato 12.646.

Sansa, candidato della coalizione Pd-Movimento 5 Stelle, ha ottenuto 11.084 voti, per un totale di 107.728 destinati all’alleanza giallorossa (43,36%). E l’analisi del voto in città, nelle varie delegazioni evidenzia fattori interessanti, erodendo leggermente il divario emerso dal risultato ligure, in cui Toti ha staccato Sansa di 17 punti.

Il centrosinistra e Sansa resistono, in città, nel macrocosmo in gran parte problematico del centro storico - dove era stato eletto a presidente di Municipio, tre anni fa, il leghista Andrea Carratù - e a Castelletto, considerata non a caso una “roccaforte” del centrosinistra. 

La divisione è netta tra ponente e levante cittadino: a levante domina il blu assegnato nella mappa interattiva a Giovanni Toti, persino a Sant’Ilario, casa di Beppe Grillo e di Ferruccio Sansa, con piccolissime macchie rosse “sansiane” a Sturla - dove Sansa ottiene il 50,95% delle preferente contro il 45,8% di Toti - a San Martino e a san Fruttuoso. 

Speciale Elezioni in Liguria: tutte le notizie

Spostandosi verso ponente, oltre al centro storico, Sansa e il centrosinistra resistono in zona Oregina e Lagaccio, ma in gran parte del Campasso e di Certosa il voto è andato a Toti, complice, con tutta probabilità, la gestione dell’emergenza ponte Morandi e il lavoro portato avanti con il sindaco leghista Marco Bucci per la ricostruzione del viadotto. È sempre Toti a ottenere la maggioranza delle preferenze a Sampierdarena e a Cornigliano, storico quartiere di tradizione operaia, mentre a Sestri Ponente, a Pra’, a Voltri e in parte a Pegli vince Sansa.

Per quanto riguarda le vallate, in val Bisagno Toti lascia a Sansa alcuni quartieri di storica tradizione operaia come Molassana, Quezzi (la parte alta) e il Biscione, in Valpolcevera Sansa invece domina tra Bolzaneto, Begato, Teglia e Pontedecimo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A Genova in totale hanno votato 258.883 persone, 248.477 i voti validi, 3.973 le schede bianche e ben 6.405 quelle nulle. Per quanto riguarda le liste, domina quella di Toti, Cambiano con Toti Presidente, che si aggiudica 55.343 voti scalzando la Lega, che scende a 28.851. In mezzo il Partito Democratico con Articolo Uno: 45.491 voti. La lista di Ferruccio Sansa ne ottiene 21.748, poco sotto Fratelli d’Italia con 22.831. Debacle del Movimento 5 Stelle, sotto i 20mila voti (19.166).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Accensione riscadamento 2020: a Genova i termosifoni si accendono dal 14 ottobre

  • Coronavirus: chiusi h24 e sale giochi in tutta la città, i provvedimenti per le zone "rosse"

  • Coronavirus, in arrivo la nuova ordinanza per Genova

  • Covid: i confini delle nuove "zone rosse" di Genova, strada per strada, e cosa è vietato fare

  • Coronavirus e ipotesi lockdown, Bassetti: «Coprifuoco opportuno per Genova, Milano e Roma»

  • Coronavirus: in arrivo un nuovo Dpcm, sembra escluso il 'coprifuoco'

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
GenovaToday è in caricamento