menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Regionali: in 300 a Villa Lo Zerbino per sostenere Toti, a febbraio Salvini a Genova

Cena di finanziamento a Manin per la ricandidatura dell'attuale governatore ligure, leader del nuovo partito "Cambiamo!". Il segretario della Lega arriverà il 23 per sostenere la coalizione di centrodestra

Dal sindaco di Rapallo, Carlo Bagnasco, all’ex sottosegretario alle Infrastrutture Edoardo Rixi passando per il senatore Sandro Biasotti, ex coordinatore ligure di Forza Italia, e il sindaco Marco Bucci: sono state circa 300 le persone che giovedì sera hanno partecipato alla cena per la ricandidatura di Giovanni Toti alla presidenza della Regione.

La cena è stata organizzata a Villa Lo Zerbino, e nella lista degli invitati figuravano nomi importanti (Spinelli, Garrè, Messina, Gavarrone, Grimaldi, tanto per citarne alcuni del mondo portuale) appartenenti alla sfera politica ed economica ligure. Toti aveva scelto Villa Lo Zerbino anche per un’altra cena di raccolta fondi, quella precedente alle elezioni comunali, cui parteciparono 200 persone. Questa volta il numero è salito a 300, per una quota che, stando a quanto trapelato, era di circa 450 euro.

Alcune foto della serata sono state diffuse dallo stesso Toti, che si è fatto immortalare con Rixi, Bucci, Bagnasco e Biasotti mentre taglia una torta con i colori di “Cambiamo!” e la scritta “Toti presidente”: « Siamo forti e uniti ma voi questa sera ci avete dato una bella carica di cui avevamo proprio bisogno», ha detto l’attuale governatore, rimarcando l’unità della coalizione di centrodestra. E proprio in vista delle Regionali, a Genova arriverà anche l’ex ministro Matteo Salvini a sostenere Toti: il segretario della Lega sarà nel capoluogo ligure il 23 febbraio, terzultima tappa prima della fine del “tour” italiano.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Invasione di pappagallini, il Comune lancia censimento

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento