'Capaci di agire e di reagire', interrogazione sulla campagna

«A bilancio per il 2020 sono stati stanziati un milione e mezzo di euro per la comunicazione istituzionale. Il triplo degli ultimi anni». Così il consigliere regionale Luca Garibaldi

Il Partito democratico annuncia di aver presentato un'interrogazione in Consiglio Regionale per chiedere chiarimenti sulla campagna istituzionale 'Regione Liguria. Capaci di agire e di reagire', che sul sito di Regione Liguria viene definita come un tributo ai suoi abitanti.

'Capaci di agire e di reagire', con i soldi di chi? È la domanda che si fa il consigliere Luca Garibaldi. «La nuova campagna pubblicitaria promossa dalla Regione - scrive in una nota Garibaldi - è una rappresentazione visiva della Liguria con in sovraimpressione dei rettangoli che spiegano i presunti successi della giunta Toti in questi cinque anni, dal turismo alla sanità, dalla scuola al lavoro. Il Paese del Bengodi. A parte la realizzazione grafica, che lascia il tempo che trova, mi pare che siamo di fronte ad una fiction: un'opera di finzione, di fantasia, dove si è dovuto dare sfogo all'inventiva (e anche un po' alla faccia tosta) per cercare di ribaltare la realtà in cui purtroppo versa la nostra regione in tutti quegli ambiti».

«Ora - prosegue Garibaldi -, qualcuno diceva “A pensare male si fa peccato ma spesso ci si azzecca”: a bilancio per il 2020 sono stati stanziati un milione e mezzo di euro per la comunicazione istituzionale. Il triplo degli ultimi anni. Ora, che Toti sia già entrato in campagna elettorale da mesi lo abbiamo notato tutti, ma che si faccia campagna elettorale utilizzando uno spazio di comunicazione istituzionale è una discreta presa in giro».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Solo a titolo di esempio, cosa si poteva fare con quella cifra? Finanziare 60 borse di specializzazione per medici, ad esempio. Che mancano come il pane», conclude il consigliere del Pd.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Paola Cortellesi è Petra, l'ispettore genovese: «Il mio personaggio non fa la femminista, lo è»

  • Genovese di 98 anni trova un BFP da 100mila euro durante il lockdown: parte dei soldi alla ricerca

  • Coronavirus, caso positivo al Liceti di Rapallo, classe in quarantena

  • Coronavirus al San Martino, un'infermiera e un paziente positivi

  • 'Boom' di accessi ai pronto soccorso, ambulanze ferme al Galliera

  • Coronavirus: aumento di casi nel centro storico di Genova, ma nessun cluster

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
GenovaToday è in caricamento