Elezioni comunali 2017

Blueprint, candidati sindaco a confronto sul futuro del progetto

Lunedì 22 maggio alle 17.30 al Carlo Felice un dibattito pubblico organizzato dal Comitato SìBlueprint e Spim, dove gli aspiranti sindaci parleranno della riqualificazione del waterfront cittadino

Il giorno delle elezioni comunali si avvicina, e la “battaglia” per la carica a sindaco di Genova entra nel vivo, tra campagne e manifesti elettorali, tour nei quartieri della città da parte dei candidati e confronti sui temi più caldi per il capoluogo ligure. Tra cui spicca anche il Blue Print, l’ambizioso progetto che l’archistar ha ideato per rivoluzionare il waterfront cittadino.

Chiuso con un nulla di fatto il bando internazionale - i progetti presentanti da architetti provenienti un po’ da tutto il mondo non hanno convinto la giuria, vuoi per mancanza dei requisiti richiesti, vuoi per questioni economiche - la spugna ancora non è stata gettata, e mentre il Comune resta alla ricerca di investitori privati in grado di portare nuova linfa, il Comitato SiBlueprint ha organizzato un confronto pubblico invitando i candidati sindaco a partecipare per condividere le loro idee sul futuro del Blue Print.

L’appuntamento è per lunedì 22 maggio alle 17.30 nell’auditorium Eugenio Montale del Carlo Felice, dove Marco Bucci (centrodestra), Marika Cassimatis (lista Cassimatis), Gianni Crivello (centrosinistra), Arcangelo Merella (Ge9si - Sìamo Genova), Marco Mori (Riscossa Italia), Luca Pirondini (Movimento 5 Stelle) e Paolo Putti (Chiamami Genova) si confronteranno sui tanti aspetti che riguardano la realizzazione del Blue Print e, in generale, la valorizzazione del fronte mare cittadino e dell’area dell’ex Fiera.

L’incontro è stato organizzato in collaborazione con Spim, la società controllata dal Comune e co-proprietaria delle aree ex Fiera: «Il Comitato Siblueprint ritiene il progetto uno dei  cardini della rinascita di Genova per lo sviluppo dell'area ex-Fiera del Mare e la difesa dell'eccellenza delle Riparazioni Navali - ha sottolineato Giorgia Mannu, presidente del comitato - Riteniamo che la campagna elettorale per l’elezione del nuovo sindaco di Genova sia un’occasione per conoscere le idee e le proposte dei candidati in merito alla realizzazione del progetto di Renzo Piano. Da questo evento pensiamo che possano scaturire risposte importanti ai nostri interrogativi, e, soprattutto, novità e chiarimenti in merito alla futura realizzazione del progetto».  

A oggi, come detto, il progetto si ritrova di fatto “al palo”: a quasi 2 anni dalla consegna ufficiale del progetto con le linee guida, il concorso internazionale di idee ha visto i 76 progetti presentati passati al vaglio dalla giuria e poi accantonati, esposti per un mese a Palazzo Rosso per “fungere da spunto da cui ripartire”, come detto dal sindaco Marco Doria, e attirare eventuali investitori. Che a oggi ancora non si sono fatti avanti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Blueprint, candidati sindaco a confronto sul futuro del progetto

GenovaToday è in caricamento