Politica

Parcheggi blu gratis per i disabili, solo se lo decide il Comune

Un disabile sarebbe stato multato per aver posteggiato l'auto all'interno di un parcheggio nella Blu area di Rapallo. Come ha spiegato l'assessore Viale, non esiste una norma sulla gratuità dei parcheggi per disabili

Ieri in consiglio regionale, Fabio Tosi (Movimento 5 Stelle), con un'interrogazione, sottoscritta anche dagli altri componenti del gruppo Francesco Battistini, Marco De Ferrari, Andrea Melis, Gabriele Pisani e Alice Salvatore, ha denunciato il caso di un disabile che sarebbe stato multato dalla polizia municipale per aver posteggiato l'auto all'interno di un parcheggio nella Blu area di Rapallo.

La contravvenzione - ha evidenziato il consigliere – è contro quanto previsto dalle disposizioni vigenti in materia. Tosi ha quindi chiesto alla giunta se sia a conoscenza del fatto, o di casi analoghi, e come si intenda intervenire presso le società che gestiscono i servizi a pagamento affinché i disabili non vengano multati. Il consigliere ha anche chiesto che la Regione intervenga attraverso una direttiva ai Comuni liguri per garantire a tutti i disabili il parcheggio all'interno delle strisce blu.

Per la giunta ha risposto l'assessore alla sanità Sonia Viale, la quale ha spiegato che non esiste una norma sulla gratuità dei parcheggi per disabili: «come Regione non abbiamo gli strumenti giuridici per imporre ai Comuni questo onere, ma credo si possa, nella programmazione in sede di bilancio, cercare di venire incontro a questa esigenza assumendo iniziative anche verso il Governo».

Viale ha suggerito l'approvazione da parte del Consiglio regionale di una mozione su questo tema a sostegno del presidente Toti presso il Governo.

Una guida dell'Aci sull'uso corretto del contrassegno disabili è scaricabile cliccando qui. Ecco un estratto:

il contrassegno consente ai veicoli al servizio della persona disabile di parcheggiare

- negli appositi spazi riservati nei parcheggi pubblici, ad eccezione degli stalli di parcheggio personalizzati (cioè riservati al veicolo al servizio di un singolo titolare di contrassegno invalidi); 

- nelle aree di parcheggio a tempo determinato, senza limitazioni di orario e senza esposizione del disco orario, ove previsto (art. 188, c. 3, CdS); 

- nei parcheggi a pagamento (delimitati dalle cosiddette strisce blu), gratuitamente, quando gli spazi riservati risultino già occupati, se espressamente stabilito dal Comune.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parcheggi blu gratis per i disabili, solo se lo decide il Comune

GenovaToday è in caricamento