menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Disabili, oltre 5 milioni dalla Regione per le famiglie e per l'occupazione

Contribuiti mensili per chi assiste persone con disabilità gravissima, e nuovi investimenti per l'inserimento lavorativo

Un investimento di oltre 5 milioni di euro per il sostegno domiciliare delle persone in condizione di gravissima disabilità, e di oltre 360mila euro da destinare al Fondo diritto al lavoro delle persone disabili: è quanto è stato approvato in mattinata dalla Giunta regionale, su proposta rispettivamente dell’assessore alla Sanità, Sonia Viale, e dell’assessore al Lavoro, Gianni Berrino.

Nel primo caso, l’investimento di 5,3 milioni proveniente dal Fondo per non autosufficienze assegnato alla Liguria per il 2016, e prevede un contributo mensile alle famiglie che va da un minimo di 500 a un massimo di 1.000 euro, a seconda dello stato di gravità delle condizioni del paziente: «Un aiuto concreto - ha spiegato la vicepresidente della Regione Viale - alle famiglie che assistono a casa i propri cari affetti patologie gravi cronico-degenerative che implicano una condizione di dipendenza totale e assistenza h 24 per bisogni complessi, come i pazienti affetti da Sla». 

Per il 2017, Viale ha annunciato inoltre l’avvio «di un monitoraggio, attraverso Alisa, da parte di tutte le Asl liguri per stabilire il numero preciso delle persone in condizioni di disabilità gravissima assistite in Liguria. Questo dato verrà comunicato al ministero delle Politiche sociali entro il primo trimestre al fine del riparto del fondo nazionale per le non autosufficienze 2017».

Per quanto riguarda invece l’occupazione, la proposta di Berrino prevede lo stanziamento di 363mila euro per il fondo istituito per tutelare l'impiego delle persone disabili, costituito presso Filse e ripartito tra la Città Metropolitana di Genova e le Province liguri: «Nella ripartizione del fondo tra le varie aree territoriali si è tenuto conto del numero dei soggetti iscritti al collocamento disabili delle Province e della Città Metropolitana, del numero dei soggetti avviati al lavoro e dell’incidenza degli over 45, che rappresentano nella media regionale oltre il 64% dei disabili iscritti nei centri per l’impiego, in crescita di 2 punti percentuali rispetto allo scorso anno - Il supporto all’attività lavorativa è un tassello importante dell’inclusione sociale delle persone con disabilità anche nell’ottica del raggiungimento di una almeno parziale autonomia». 

A oggi sono 16.184 i disabili iscritti nei centri per l’impiego liguri, di cui 10.461 over 45. I disabili avviati al lavoro nel 2015 sono stati in Liguria 845. Nella ripartizione del Fondo, oltre 18mila euro di premialità sono stati assegnati alla Provincia della Spezia per aver conseguito il miglior indice di avviamenti a tempo indeterminato sul totale di quelli avviati in tutta la Liguria.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Si presenta di notte all'hub per il vaccino, ma trova chiuso

Costume e società

Da dove deriva il nome del quartiere Marassi?

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento