rotate-mobile
Giovedì, 20 Giugno 2024
Fuoco amico

Dello Strologo al Pd, l'ira del Movimento 5 Stelle: "Scelta sconcertante e non condivisa"

Il nuovo assetto in consiglio comunale ha scatenato le polemiche: "L'ex candidato sindaco era stato scelto come garante della coalizione, doveva riunire e rappresentare l'intero fronte progressista"

Il passaggio di Ariel Dello Strologo (con Mariajosé Bruccoleri e Lilia Bonicioli) al gruppo consiliare del Partito Democratico, formalmente completato nell'ultima seduta del consiglio comunale, ha scatenato polemiche all'interno del fronte progressista. Il Movimento 5 Stelle ha criticato la scelta dell'ex candidato sindaco della coalizione, "appresa con sconcerto" come si legge in una nota.

Il coordinatore regionale pentastellato, Roberto Traversi, attacca: "Sono due le considerazioni da fare: da una parte, constatiamo il fallimento di un percorso politico che vede una neonata formazione (Genova Civica, ndr) confluire nel Partito Democratico; in secondo luogo, ed è ciò che troviamo molto grave, rileviamo con forte disappunto che Dello Strologo era stato scelto come garante di una coalizione anche da parte del Movimento 5 Stelle, in quanto figura che doveva riunire e rappresentare l'intera colazione progressista. Tutto ciò premesso, anche alla luce delle scarse presenze sia di Dello Strologo che degli altri componenti a consigli e commissioni, chiediamo un atto di lealtà nei confronti anche dei cittadini che hanno creduto nella sua figura: sarebbe pertanto doveroso che rimettesse il suo mandato".

"La nostra lealtà e trasparenza nei confronti di Ariel Dello Strologo è nata dalla scelta di un candidato sindaco che rappresentava l'area progressista. Oggi termina un processo e il Movimento continuerà il suo lavoro per i cittadini sempre con la stessa trasparenza. Il futuro dell'area progressista dipenderà dai contenuti ma è sicuro che da oggi la strada è in salita", aggiunge il coordinatore provinciale Stefano Giordano.

"Ritengo scorretta la scelta non condivisa con il nostro gruppo e l'uscita dall'Aula nella votazione è un atto che certifica la fine di un percorso iniziato nel 2022", chiosa il capogruppo comunale del M5S Fabio Ceraudo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dello Strologo al Pd, l'ira del Movimento 5 Stelle: "Scelta sconcertante e non condivisa"

GenovaToday è in caricamento