Martedì, 16 Luglio 2024
Politica

Culmv, il consiglio comunale unito a sostegno dei 67 camalli precari da 6 anni

L'ordine del giorno approvato all'unanimità posa la lente sulla difficile condizione dei 67 precari chiamati a lavorare in porto e pagati alla giornata quando non si ha personale a sufficienza per rispondere ai picchi di lavoro

È passato all'unanimità l'ordine del giorno fuori sacco presentato in consiglio comunale a tutela dei 67 camalli precari che lavorano per la Culmv da sei anni. 

Il documento, licenziato dalla conferenza dei capigruppo e firmato da Fabio Ceraudo (M5s), posa la lente sulla difficile condizione dei 67 precari chiamati a lavorare in porto e pagati alla giornata quando non si ha personale a sufficienza per rispondere ai picchi di lavoro. Ma, si trova scritto sull'ordine del giorno, il lavoro è discontinuo e con importanti cali da novembre a giugno, con la conseguenza di un reddito insufficiente per i lavoratori, gravati allo stesso tempo di una reperibilità continua per poter rispondere alle chiamate su quattro turni, notti e festivi compresi. 

Un lavoro che c'è, ma che è discontinuo e soprattutto non garantisce una paga sufficiente, come denunciato anche dalla Cgil proprio ieri: dai dati del sindacato è emerso infatti che nella nostra regione aumenta l'occupazione ma, di pari passo, anche la povertà, segno di un lavoro spesso precario e mal retribuito.

L'ordine del giorno riporta anche le recenti dichiarazioni del ministro delle Infrastrutture Matteo Salvini sul tema: "Non è possibile che un porto in crescita come quello di Genova non riesca ad assorbire lavoratori precari, mi impegnerò a seguire in prima la persona la situazione e spero si sblocchi entro una settimana". In sostanza, si conclude impegnando sindaco e giunta ad "attivarsi nei confronti delle autorità competenti affinché vengano reperite le risorse necessarie per fare aggiungere all’attuale organico dei lavoratori portuali i 67 camalli precari assicurando loro una certezza lavorativa ed economica considerata la crescita dei volumi di merci e di affari sui terminal".

Il documento è stato approvato all'unanimità, con 36 voti favorevoli su 36 presenti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Culmv, il consiglio comunale unito a sostegno dei 67 camalli precari da 6 anni
GenovaToday è in caricamento