rotate-mobile
Lunedì, 6 Febbraio 2023
Politica Foce / Via Luigi Mascherpa

Medio Levante, la proposta in Municipio: "Corsi di autodifesa per le donne"

La capogruppo della Lega Paola Cerri: "L'obiettivo è coinvolgere le realtà sportive del territorio e le forze dell'ordine"

Corsi di autodifesa per le donne, coinvolgendo le realtà sportive del territorio. Questa la proposta lanciata dalla Lega nel corso dell'ultima seduta del consiglio del Municipio Medio Levante attraverso la capogruppo Paola Cerri. La speranza è quella di ottenere riscontri e adesioni in modo da far partire il progetto, anche attraverso il coinvolgimento delle forze dell'ordine.

"Il Ministero degli Interni - spiega la capogruppo della Lega - ha confermato che nel 2021 la Liguria è stata una delle regioni con la più alta incidenza di violenze sessuali in rapporto alla popolazione e il dato pare destinato a confermarsi anche per il 2022. Purtroppo anche dalla Procura confermano che quello delle donne che subiscono violenza è un trend in continua crescita dal 2018, pur avendo introdotto un importante strumento quale il Codice Rosso che ha incoraggiato molte donne a denunciare".

"Spesso le donne si trovano in uno stato di fragilità - prosegue Cerri - oltre che fisica anche psicologica, che compromette la loro sicurezza, autostima e incolumità, spesso dovuta anche alle violenze subite all'interno della propria famiglia. Per questo abbiamo proposto con un’interrogazione di organizzare corsi base di autodifesa, coinvolgendo le associazioni sportive del territorio e con l'ausilio e competenza delle Forze dell'ordine competenti. Speriamo di trovare l’interesse delle realtà sportive del territorio, che avranno la possibilità di presentare agli uffici la domanda di partecipazione per far partire i corsi".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Medio Levante, la proposta in Municipio: "Corsi di autodifesa per le donne"

GenovaToday è in caricamento