menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Presidente Ecuador accolto da star, Genova restituisce 5000 pezzi archeologici

Rafael Correa, presidente dell'Ecuador, ha ricevuto un'accoglienza da star alla Fiumara con più di 4 mila persone in coda per lui. Il sindaco Marco Doria gli restituisce 5000 pezzi trafugati ai tempi di Colombo

Un'accoglienza da star. Rafael Correa, amato presidente dell'Ecuador, è stato "travolto" da più di quattromila persone nella visita istituzionale (la prima) del primo cittadino ecuadoriano a Genova. Più di quattromila persone lo hanno atteso alla Fiumara all'urlo «Viva l'Ecuador, viva l'Italia, viva i nostri emigrati».

E Correa non torna a casa a mani vuote. Quasi 5000 reperti archeologici dell'Ecuador dell'epoca pre-colombiana verranno infatti restituiti al paese andino dalla città di Genova dopo essere stati trafugati illegalmente negli anni Sessanta e Settanta. La consegna simbolica è avvenuta proprio sabato nel Municipio del capoluogo ligure durante la quale 22 pezzi sono stati consegnati dal sindaco Marco Doria a Correa.

«Il ruolo dell'Italia e del Comune di Genova è stato fondamentale. In questo paese esiste una politica molto avanzata per quanto riguarda la restituzione di beni trafugati. Non tutti i paesi hanno un politica simile e questo perché l'Italia è stata vittima dei saccheggi dei suoi beni archeologici», ha affermato il presidente del comitato nazionale dell'Ecuador per la lotta al traffico illegale di beni artistici Guillame Long.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Caos autostrade: code anche in serata

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Costume e società

    Cosa vuol dire "stanco"? Storia di un "falso amico" genovese

  • Costume e società

    TikTok sbarca in Liguria con la campagna #tiraccontolitalia

Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento