Politica

Doria contro Berlusconi: «Inamissibile concedergli la grazia»

In un post su facebook, il sindaco di Genova Marco Doria ha voluto dire la sua sulla condanna inflitta a Silvio Berlusconi invitando Giorgio Napolitano a non concedergli la grazia

Il sindaco di Genova, Marco Doria, è tornato a parlare sulla condanna inflitta a Silvio Berlusconi e lo ha fatto tramite un post su Facebook, invitando il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, a non concedere la grazia al leader del Pdl.

«Il Presidente Napolitano nel suo messaggio sul caso Berlusconi sostiene tesi indiscutibili: le sentenze della magistratura vanno rispettate; se verrà inoltrata domanda di grazia egli la esaminerà come dovuto. A questo punto mi pare opportuno fare due considerazioni. Prima considerazione. In ogni democrazia civile un personaggio condannato per fatti gravi (corruzione di giudici nel caso Mondadori – condanna caduta in prescrizione per decorrenza dei termini; frode fiscale nel caso Mediaset) sarebbe esautorato dal suo stesso partito. Questo in Italia non accade perché Berlusconi del suo partito è il padrone. Seconda considerazione. Se è giusto che Napolitano esamini una domanda di grazia, credo che sia assolutamente improprio in questo caso che la grazia venga concessa a chi costantemente si è considerato e si considera al di sopra della legge. Per ribadire una volta tanto che la legge deve essere uguale per tutti».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Doria contro Berlusconi: «Inamissibile concedergli la grazia»

GenovaToday è in caricamento