menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tursi punta sui giovani: nuove assunzioni in Amiu, Municipale e asili

Il Comune ha approvato il nuovo Piano Assunzioni per il biennio 2015-2017 che prevede anche l'assunzione di insegnanti, funzionari e operatori ecologici

Il Comune di Genova ha approvato il nuovo Piano Assunzioni per il biennio 2015-2017, un programma finalizzato ad agevolare l’occupazione con un’attenzione particolare a quella giovanile.

Tra le società partecipate coinvolte c’è anche Amiu, per cui Tursi ha autorizzato il piano di fabbisogno che prevede l’assunzione part-time al 50% di 30 operatori che andranno a reintegrare l’organico dopo la cessazione di 35 contratti a tempo indeterminato avvenute nel 2015. 

Sempre entro la fine del 2015 sono previste assunzioni a tempo indeterminato di 4 geometri, 2 assistenti sociali e 2 ingegneri, mentre per il 2016 dovrebbero essere 75 le persone assunte, tra cui 28 insegnanti di scuole dell’infanzia e 20 assistenti di asilo nido scelte anche tra i precari. Assunzioni previste anche in ambito amministrativo, culturale, nelle mense scolastiche e nel corpo di polizia Municipale, con 8 agenti e 2 funzionari.

Le assunzioni, fanno sapere da Tursi,si aggiungono al personale già assunto con contratti a tempo determinato attivi e che nel 2016 consentiranno il mantenimento dell'offerta scolastica. In questo senso è prevista l'assunzione a tempo determinato di 7 cuochi e 28 bidelli e 78 fra insegnanti delle 
scuole dell'infanzia e assistenti asili nido, oltre a 17 insegnanti di religione e 5 seppellitori. 

«Pur tenendo conto dei vincoli di bilancio e delle esigenze di limitare il numero e la spesa del personale, con questo piano poniamo le premesse per avviare il ricambio generazionale del personale comunale la cui età media è attualmente di 54 anni e che vedrà, nell’arco di qualche anno, un esodo importante», ha fatto sapere l’assessore al Personale, Isabella Lanzone, aggiungendo che «si tratta di un atto fondamentale rispetto al percorso di ammodernamento e di efficientamento dei servizi per renderli maggiormente vicini alle necessità di un’utenza sempre più esigente»

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Covid, Toti: «Riaperture dal 20 aprile, ci sono le condizioni»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento