Municipio Centro Ovest: mancata elezione del presidente, commissariamento in 60 giorni

Ieri in consiglio le opposizioni riunite hanno battuto il centrosinistra, non è stato dunque possibile nominare il presidente del municipio

Avevamo già parlato della situazione di stallo in cui si trova - dalle elezioni - il Municipio Centro Ovest: ad avere ottenuto la percentuale maggiore è stata la lista di centrosinistra Monica Russo, che ha portato a casa "solo" il 35,85 per cento dei voti, numero più alto rispetto alle altre forze politiche ma comunque insufficiente per governare, nel momento in cui le opposizioni si riuniscono compatte per bocciare i provvedimenti proposti dalla maggioranza.

E così è stato: per uscire da questa situazione, che comporta anche il rischio di commissariamento, il centrosinistra aveva incontrato tutte le forze politiche elette in Consiglio Municipale (centrodestra, M5S, Chiamami Genova) per cercare un accordo almeno su alcuni temi. Ma la risposta è stata negativa e ieri - in Consiglio - le opposizioni riunite hanno votato contro la nomina di Monica Russo alla presidenza, superando numericamente i voti del centrosinistra.

Secondo le procedure, dunque, tra 60 giorni il municipio sarà commissariato sempre che - in questo lasso di tempo - le forze politiche non riescano a trovare un accordo

«All'esito delle consultazioni fatte in questa settimana - si è sfogata Monica Russo - è emerso che nessuna delle forze politiche con cui abbiamo parlato è disponibile ad impegnarsi a lavorare insieme alla nostra coalizione su temi di prioritaria importanza di Sampierdarena e San Teodoro come la gestione dei 18 milioni di euro del Bando per la riqualificazione di Sampierdarena, la gestione dei cantieri o la sicurezza. Il voto contrario alla elezione del Presidente in Consiglio da parte di centrodestra, M5S e Chiamami Genova comporta il Commissariamento del nostro Municipio tra 60 giorni. Nessun eletto dai cittadini potrà partecipare ad alcun titolo a ciò che accadrà nei nostri quartieri nel prossimo anno, nessuna partecipazione e nessuna resposabilità per gli eletti ma la scelta di delegare ad un terzo e attendere, inermi il prossimo appuntamento elettorale. Il centrosinistra in modo trasparente ha cercato una strada diversa per offrire a tutti i cittadini, anche a quelli che non ci hanno eletto, la possibilità di stare dentro il Municipio, dentro l'amministrazione che più da vicino li ascolta e tutela. Il prezzo pagato dai cittadini con questa scelta in termini di chiarezza, trasparenza, possibilità di controllo, partecipazione alle decisioni che riguarderanno i loro quartieri è molto alto: ci sono ancora 60 giorni a disposizione di tutte le forze politiche per cambiare questo scenario».
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia in centro storico, bimba di tre anni muore cadendo dalla finestra

  • Sorbillo apre a Genova: «Pizza gratis per tutti»

  • Intossicazione da monossido, morte madre e figlia

  • È morto Carlo Biondi, figlio di Alfredo

  • Ucciso il cinghiale "educato" che attraversava sulle strisce guidato dal vigile

  • Operatori Socio Sanitari, ecco il bando per il "maxi concorso"

Torna su
GenovaToday è in caricamento