Martedì, 18 Maggio 2021
Politica Via Preli

Chiavari: venduta la Colonia Fara, nuovo albergo e appartamenti di lusso

Il Comune di Chiavari ha finalmente venduto la Colonia Fara, l'edificio di costruzione fascista che si affaccia sul mare. Sarà trasformata in un albergo e appartamenti di lusso

Sull'assegno c'è scritto 2.011.500 euro. A tanto ammonta la prima rata per l'acquisto della Colonia Fara a Chiavari. Ieri poco prima delle 19 davanti al notaio sono state apposte le firme sull'atto di vendita dell'immobile alla società Fara srl.

La legge prevede ora 60 giorni di tempo durante il quale il Comune può subentrare nell'acquisto dell'edificio alla stessa cifra del privato, ipotesi alquanto remota. Trascorsi questi due mesi, il Comune incasserà l'assegno, in attesa di entrare in possesso dell'intera cifra, 6 milioni e 705  mila euro.

Insomma a fine ottobre sapremo se presto inizieranno i lavori per realizzare diciotto appartamenti di lusso, un albergo con spa, box e 38 parcheggi interrati, come nel progetto della Fara Srl.

UN PO' DI STORIA - Con l'ingresso dell'Italia nella Seconda Guerra Mondiale, la colonia Fara divenne ospedale militare e sede di occupazione dell'esercito tedesco. Al termine del conflitto ospitò fino al 1955 i profughi provenienti dall'Istria prima di diventare breve tempo albergo. Poi la chiusura negli anni Sessanta e l'abbandono durato fino al 1980 quando il Comune di Chiavari rilevò la struttura dalla Regione Liguria.

LA SCUOLA - Il tentativo di collocare una scuola elementare all'interno della colonia è naufragato definitivamente a cavallo fra il 1998 e il 1999 a causa del crescente stato di abbandono dell'edificio, ormai praticabile solo per metà. Da allora un lento ma inesorabile declino. Nel 2008 il Comune di Chiavari ha chiesto l'autorizzazione all'alienazione, ma Legambiente ha impugnato la delibera davanti al Tar.

SANTOMAURO - Sempre nel 2008 la prima asta per la vendita. Ad aggiudicarsela è Fabio Santomauro, amministratore delegato della Centro Arte srl, con 17 milioni di euro. Ma, dopo il versamento di 500 mila euro di acconto, il pagamento del saldo non è mai avvenuto.

CRESPO - Nel 2010 Santomauro ci riprova insieme all'ex giocatore del Genoa Hernàn Crespo e a Massimo Pollio. Il calciatore spiega di voler trasformare la struttura in un complesso dotato di beauty-farm, piscina calda con acqua di mare, appartamenti di lusso, ristorante e stabilimento balneare privato. Ma adesso i 17 milioni inizialmente concordati sembrano troppi alla cordata guidata dall'imprenditore di Lavagna, dopo i tre ricorsi al Tar e la discesa generalizzata dei prezzi degli immobili negli ultimi anni.

29 PERSONE SGOMBERATE - Nell'ottobre 2012 Santomauro ha dichiarato di voler presto partecipare a una nuova asta per l'assegnazione di una porzione ridotta della colonia Fara. Nel frattempo la struttura non si può certo definire disabitata. Il 26 gennaio 2012 un blitz delle forze dell'ordine ha sgomberato gli abitanti abusivi: erano in 29, di cui 4 minorenni.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chiavari: venduta la Colonia Fara, nuovo albergo e appartamenti di lusso

GenovaToday è in caricamento