Giovedì, 13 Maggio 2021
Politica

Cogoleto al voto, la parola d'ordine: unità

A giugno le elezioni comunali: dalle prime informazioni, i tre schieramenti finora in gioco si presenteranno compatti per evitare spaccature interne. Sul fronte del centrosinistra niente primarie

Nessuna divisione interna, la parola d'ordine per vincere le amministrative di giugno a Cogoleto è "unità": lo sa bene il centrosinistra, che cinque anni fa aveva sperimentato burrascose primarie concluse con la spaccatura del Pd e l'abbandono di Luigi Cola. Quest'anno i democratici si presenteranno uniti al fianco di Mauro Cavelli, ex presidente del Consiglio Provinciale di Genova: niente primarie, nessun rischio di andare al voto divisi.

Ma anche il centrodestra - che pure non ha ancora presentato ufficialmente nessun candidato - vuole, o vorrebbe, unità: il sogno è quello di compattarsi per vincere, come è successo in occasione delle elezioni regionali. Candidato sindaco dovrebbe essere il consigliere comunale leghista Francesco Biamonti, da sempre in prima linea sui "temi caldi" del paese.

Sul fronte del Movimento 5 Stelle invece il candidato è l'attivista Franco Repetto, il primo ad annunciare candidatura, lista e programma: in questi giorni il M5S cogoletese sta organizzando una serie di incontri sul territorio proprio per presentarsi ai cittadini e raccogliere le loro istanze, in modo da includerle nel programma elettorale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cogoleto al voto, la parola d'ordine: unità

GenovaToday è in caricamento