menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Emergenza cinghiali, Porcile: «Bisognerebbe aumentare il personale, non diminuirlo»

L'assessore punta il dito sulla Regione: «Competenza loro, sembrano andare in direzione opposta»

Martedì 11 ottobre si è tenuto il consiglio comunale di Genova, tra le questioni più importanti toccate nel corso della seduta l'emergenza cinghiali, la questione della vendita di Genova car sharing, le modifiche alla disciplina dell'accesso alle zone a traffico limitato, limitatamente ai possessori di posteggi privati i cui accessi si affacciano sulle zone ZTL, le problematiche di sicurezza idrogeologica in caso di apertura di un nuovo punto vendita Leroy Merlin sotto lo Stadio Carlini, le proteste degli ambulanti per le problematiche legate alla direttiva Bolkenstein e l'aumento dei biglietti d'ingresso di nove musei.

Durante il question time Franco De Benedictis del Gruppo Misto ha sollevato la questione su quali misure saranno addottate per arginare l’invasione dei cinghiali in città che mette a repentaglio l’incolumità dei cittadini.

Per la giunta ha risposto l’assessore Italo Porcile: «La gestione della fauna selvatica è di competenza regionale. Il Comune deve comunque gestire le emergenze. Con la collaborazione del prefetto abbiamo allestito un tavolo per stabilire nel dettaglio le competenze. La polizia metropolitana fa un grande lavoro per coadiuvare i pochissimi operatori preposti. Bisognerebbe non ridurre ulteriormente il personale, anzi aumentarlo; ma la Regione sembra andare in direzione opposta».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

A Genova c'è lo scalone a cui si ispirò Hitchcock per "Vertigo"

Coronavirus

Ristorante aperto: «Siamo una mensa», ma scattano le multe

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento