menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Certosa: nuovo ripetitore telefonico in via Liberti

«Non possiamo impedire a un gestore che rispetta le leggi di installare i suoi impianti». Così l'assessore Italo Porcile in consiglio comunale in risposta a un'interrogazione di Mauro Muscarà del Movimento 5 Stelle

Ieri in consiglio comunale ha chiuso il question time l'interrogazione di Mauro Muscarà (M5s), che ha chiesto come si pensa di tutelare la salute dei cittadini di via Liberti, a Certosa, dove è in corso l'installazione di un potente ripetitore telefonico.

Muscarà: «questo tipo di smog non si sente e non si vede ma è altrettanto dannoso. Sono noti gli effetti. La zona è densamente popolata, c'è già un'antenna e i cittadini hanno chiesto di trovare un'altra soluzione».

La replica dell'assessore Italo Porcile: «l'impianto normativo consente ai gestori, nel rispetto di procedure e limiti di legge, di procedere. Il Comune non ha gli strumenti per opporsi. Possiamo solo attivare gli strumenti previsti dal protocollo d'intesa con Municipi e Arpal. Abbiamo cercato la soluzione, ma il gestore non trova altri siti ugualmente validi. In altri casi, siamo riusciti a contrattare. Non possiamo impedire a un gestore che rispetta le leggi di installare i suoi impianti».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Si presenta di notte all'hub per il vaccino, ma trova chiuso

Ultime di Oggi
  • Coronavirus

    Coprifuoco, da metà maggio atteso un allentamento

  • Cronaca

    Begato, nuova sede per i servizi di quartiere

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento