rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Politica Sampierdarena

Centro Ovest, polemiche tra 5 Stelle e Lega sul recupero di ville e giardini

Il presidente del Municipio Colnaghi e il consigliere comunale Giordano attaccano: "La Lega propone cose che stiamo già facendo", i consiglieri Rossi e Ferrari replicano: "Merito nostro se i progetti sono stati inseriti nel Pnrr"

Le elezioni si avvicinano e non mancano le polemiche, nel municipio Centro Ovest botta e risposta tra Movimento 5 Stelle e Lega su alcuni progetti realizzati tra Sampierdarena e San Teodoro per il recupero di ville e giardini. Secondo il consigliere comunale Stefano Giordano e il presidente del municipio Michele Colnaghi la Lega avrebbe "cercato facili consensi sul territorio proponendo progetti già in essere", il Carroccio ribatte con il vice capogruppo in Comune Davide Rossi e il consigliere municipale Andrea Ferrari: "strane amnesie che penalizzano il Centro Ovest, molti di questi parchi, anche grazie alle richieste della Lega, sono stati inseriti nei progetti del Pnrr". 

"In Consiglio comunale la Lega, nel goffo tentativo di recuperare qualche consenso nel Centro Ovest, ha avuto la brillante idea di proporre un documento che definire approssimativo è fin troppo generoso - attaccano Colnaghi e Giordano - hanno infatti presentato un testo, già respinto in Municipio per la non validità dell’oggetto, per includere nel Pnrr, bando scaduto peraltro già da oltre 20 giorni, alcune ville su cui si sta già lavorando o che sono già incluse in altri progetti di recupero. Poi hanno abbozzato un elenco di giardini che negli interventi non possono rientrare, poiché i finanziamenti previsti sono solo per parchi e giardini di interesse culturale (artistico, storico, botanico, paesaggistico) tutelati ai sensi del D.Lgs. n. 42/2004".

"Se fossero un po' più presenti sul territorio saprebbero quali interventi sono già in stato avanzato e quali sono oggetto di lavori già concordati - concludono i pentastellati - non basta svegliarsi una mattina ed elencare tutti i giardini che si incontrano lungo la strada per essere parte del recupero urbano di un’area. Sicuramente sono più abili quando si tratta di spingere per far traslocare depositi chimici e aprire nuovi centri commerciali a Sampierdarena, piuttosto che proporre progetti realmente fattibili per il nostro territorio".

In una nota è arrivata la replica di Rossi e Ferrari: "Restiamo basiti davanti alle dichiarazioni sulla mozione, che come Lega abbiamo presentato nello scorso consiglio comunale, per destinare una parte dei fondi Pnrr alla riqualificazione di parchi e giardini da decenni dimenticati dalle giunte comunali e municipali guidate dai loro sodali di sinistra. La mozione mirava a dare un'opportunità e un'occasione a parchi storici come Villa Rosazza, Villa Giuseppina piuttosto che il parco della Casa della Nora al Campasso oltre che a molti giardini della delegazione". 

"Un documento presentato per tempo - proseguono gli esponenti della Lega - e, nonostante molti dei consiglieri pentastellati siano residenti del territorio e abbiano accortezza della situazione in cui versano questi importanti spazi verdi, inspiegabilmente bocciato anziché sostenuto in modo unanime, con l’astensione in Comune dei colleghi di Tursi.  Molti di questi parchi, anche grazie alle richieste della Lega, sono stati inseriti nei progetti del Pnrr e ci riteniamo soddisfatti di aver presentato questo documento". 

"Fanno sorridere - concludono Rossi e Ferrari - i comunicati di alcuni esponenti che invece di collaborare sanno solo criticare e approfittare del lavoro della Lega in municipio nella gestione precedente con tante interrogazioni che il consigliere municipale Ferrari e non solo hanno presentato (il recupero dei busti di villa Giuseppina ne è un esempio concreto tra i molti) e del lavoro continuo che in consiglio comunale Rossi ha fatto e sta facendo".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Centro Ovest, polemiche tra 5 Stelle e Lega sul recupero di ville e giardini

GenovaToday è in caricamento