Dagli hospice ai Vigili del fuoco, cani protagonisti in consiglio Regionale

Approvati all'unanimità due ordini del giorno incentrati sugli amici a quatto zampe. Che potranno entrare nelle strutture sanitarie per visitare i malati, mentre i colleghi "pompieri" avranno un contributo annuale

Si è parlato soprattutto di animali, nello specifico di cani, nel corso della seduta del consiglio Regionale del 13 febbraio, in cui sono stati approvati all’unanimità due ordini del giorno che hanno per protagonisti proprio i quattro zampe.

Nello specifico, il primo impegna la giunta ad adottare i provvedimenti necessari per consentire agli animali domestici di accedere agli hospice della Liguria insieme con la famiglia dei pazienti ricoverati: l’obiettivo è quello di sottoscrivere un protocollo che ne gestisca l’accesso e la permanenza nelle strutture, nel rispetto delle norme igieniche, sanitarie e di sicurezza dei malati.

Il secondo ordine del giorno riguarda invece gli animali che salvano vite: con un documento ancora una volta siglato all’unanimità, la giunta si impegna a sostenere le unità cinofile regionali dei Vigili del fuoco chiedendo che a livello nazionale che all’interno della convenzione con la Protezione civile della Liguria venga inserita l’erogazione di 200 euro l’anno per ogni cane che fa parte delle Unità Cinofile. La proposta, avanzata dalla Lega, prevede inoltre l’erogazione del 70% delle spese extra sostenute per le cure veterinarie se la cifra a disposizione dell’unità cinofila non sia sufficiente a far fronte a tali costi, e l’erogazione del 70% della spesa sostenuta per l’acquisto di un cucciolo di cane da addestrare per affrontare l’esame di abilitazione come unità cinofila.

Il documento, hanno reso noto i rappresentanti regionali della Lega, sarà inviato al governo per manifestare la richiesta di Regione Liguria affinché siano incrementate le unità cinofile sul territorio da 6 fino a un numero pari o superiore a 12 perché, pur essendo altamente operative, quelle attualmente presenti in Liguria risultano ancora troppo poche e non sufficienti per soddisfare le numerose richieste di intervento.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rientra a casa tardi e litiga con la moglie, si scopre che era a spacciare

  • Temperature in picchiata, in Liguria arriva la prima neve

  • Speciale Rai su De André, piovono le critiche e il figlio Cristiano "punge" gli autori

  • Sos freddo al parco canile Dogsville: come aiutare

  • Razzismo contro bimbo disabile sul bus: «Me lo potete togliere?»

  • Peggioramento in arrivo: l'allerta meteo diventa arancione

Torna su
GenovaToday è in caricamento