menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

San Martino, Bucci incontra il direttore generale: parcheggi e metro temi caldi

L’area dell’Ospedale Policlinico San Martino rientra nei piani strategici della città per il triennio 2018-2020

Il sindaco di Genova Marco Bucci ha incontrato, venerdì 21 luglio, nel pomeriggio a palazzo Tursi, il direttore generale dell'ospedale San Martino Giovanni Ucci per discutere le linee guida e le strategie per i prossimi anni dato che l’area dell’Ospedale Policlinico San Martino rientra nei piani strategici della città per il triennio 2018-2020, sulla quale si stanno concentrando le attenzioni dell’amministrazione comunale.

Parcheggi, metropolitana & viabilità

Durante l’incontro, durato circa trenta minuti, sono stati toccati una serie di temi sensibili che interessano il policlinico: dalla mobilità (parcheggi, prolungamento della metropolitana, gestione della viabilità interna), al passaggio degli immobili comunali presenti nel perimetro dell’ospedale San Martino alla stessa azienda sanitaria, fino alla gestione delle camere mortuarie e dell’obitorio civico.
Nel progetto di rilancio avrà un ruolo sempre più attivo anche l’Università di Genova.  L’idea è quella di creare un rapporto armonico tra l’ospedale e la città, basato su una forte condivisione degli obiettivi tra l’amministrazione comunale e la dirigenza dell’azienda sanitaria.

Le parole del sindaco Bucci

«Le proposte che ci sono state sottoposte dalla dirigenza dell’Ospedale Policlinico San Martino sono in linea con alcuni degli obiettivi che la giunta comunale si è posta per una migliore vivibilità di una parte importante della città – ha spiegato Marco Bucci -. Nel prossimo triennio lavoreremo in totale sinergia per centrare gli obiettivi che ci siamo prefissati».  «Sono particolarmente soddisfatto – ha invece sottolineato Giovanni Ucci – di quanto ci siamo detti con il sindaco, che considera il San Martino centrale nel suo piano strategico. Era perfettamente al corrente di molte delle nostre dinamiche e si è mostrato più che mai deciso nel voler portare un cambiamento radicale e completo nell’area ospedaliera. Il feeling tra le parti è evidente, i risultati si vedranno in un futuro, a mio avviso, per nulla lontano».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Si presenta di notte all'hub per il vaccino, ma trova chiuso

Costume e società

Da dove deriva il nome del quartiere Marassi?

Ultime di Oggi
  • Attualità

    Autostrade, chiuse le uscite di Pegli e Pra': mattinata di caos

  • Cronaca

    Marassi, asilo verrà demolito e ricostruito

  • Cronaca

    Schianto mortale in A7, indagato funzionario di Aspi

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento