rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Politica

Il sindaco Marco Bucci sul palco della Leopolda di Matteo Renzi

Il Primo cittadino di Genova è stato invitato dal leader di Italia Viva all’annuale conferenza che si tiene a Firenze all'ex stazione Leopolda. Bucci ha incassato applausi dalla platea e attestati di stima da Renzi

Marco Bucci è stato introdotto sul palco dallo stesso Matteo Renzi che lo ha presentato come un sindaco bravo e capace che ha mostrato le sue qualità a tutta l’Italia nella gestione della tragedia del crollo del Morandi.

Il sindaco di Genova ha parlato ad una platea che lo ha accolto con molti applausi, spiegando la sua visione per il futuro della città, sottolineando l’importanza di un progetto di crescita che porti Genova nel cuore dell’Europa.

Marco Bucci ha poi sottolineato la necessità di fare, prendendo le distanze dal concetto di “decrescita felice”, e spiegando che solo le azioni possono riavvicinare i cittadini, che sono gli azionisti dell’amministrazione, alla politica e al voto.

Marco Bucci ha chiuso il suo intervento sottolineando che il suo obiettibo è far crescere e sviluppare le città in modo sostenibile e ha terminato il suo discorso con una citazione: “Non abbiamo ereditato il mondo ai nostri genitori, ma lo abbiamo preso in prestito dai nostri figli e ricordiamoci che siamo i sindaci di tutti".

Matteo Renzi, al momento di salutare il sindaco Bucci, ha dichiarato che Italia Viva a Genova, come in altre città, si impegnerà a supportare le infrastrutture verdi e sarà sempre dalla parte dei sindaci “che sono per il fare e non per il rimandare”. Parole che hanno colpito la platea ma, soprattutto, la politica genovese.

Queste dichiarazioni del leader di Italia Viva sono state lette come un segnale di avvicinamento del suo partito allo schieramento a supporto di Marco Bucci. Parole ancora più pesanti se si considera l'approssimarsi della tornata elettorale che vedrà Marco Bucci andare alla ricerca della riconferma a palazzo Tursi.

Non hanno tardato ad arrivare le prime reazioni da parte di esponenti del Pd genovese, che ha interpretato la partecipazioni di Bucci alla Leopolda come un avvicinamento di Italia Viva allo schieramento di centrodestra.

Un’ipotesi quantomeno non esclusa dai vertici liguri di Italia Viva, infatti nelle scorse settimane la deputata ligure di Italia Viva Raffaella Paita ha risposto così ad una domanda su un eventuale appoggio del suo partito al sindaco Bucci: “Non escludo e non confermo il sostegno”.

A scuotere il Partito Democratico ligure, oltre all’avvicinamento tra il partito di Matteo Renzi e lo schieramento di centrodestra, sono anche le parole pronunciate da Bucci sui temi legati al contrasto ai cambiamenti climatici e allo sviluppo sostenibile. Parole che, secondo il centrosinistra, sono smentite dai progetti e dalle azioni dell’amministrazione comunale.

È Alessandro Terrile, capogruppo del Pd, a commentare l'intervento di Bucci alla Leopolda:

“Tornato a Genova, il Sindaco Bucci si appresta a votare martedì in Consiglio Comunale la variante urbanistica di Vesima, che apre alla più grande cementificazione degli ultimi 30 anni nella nostra città, con quasi 10.000 mq di nuove residenze in area agricola. Questo peró a Firenze non l’ha detto”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il sindaco Marco Bucci sul palco della Leopolda di Matteo Renzi

GenovaToday è in caricamento