menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

M5S, Grillo "rimanda" ai probiviri il consigliere regionale "solidale" con Putti

Il leader pentastellato ha annunciato l'avvio della procedura di valutazione sul comportamento di Luca Battistini, sceso in campo per appoggiare l'addio del consigliere comunale al Movimento

Il “terremoto” provocato dall’addio dei consiglieri comunali Paolo Putti, Mauro Muscarà ed Emanuela Burlando al Movimento 5 Stelle tocca anche il consiglio Regionale: con un post pubblicato sul suo blog in mattinata, Beppe Grillo ha annunciato l’avvio della procedura per la valutazione dei probiviri nei confronti di Francesco Battistini, consigliere regionale M5S che nei giorni scorsi si era detto “solidale” con la decisione degli ormai ex consiglieri grillini.

«E’ stata avviata la procedura per far valutare al collegio dei probi viri la condotta del consigliere regionale M5S in Liguria Battistini», è il post scriptum a un post dal titolo “#effettocadrega”, in cui il leader del Movimento 5 Stelle punta il dito contro chi ha violato il cosiddetto “vincolo di mandato”: «In questi anni ci sono state persone elette con il nostro simbolo che hanno deciso di andarsene, l’unica cosa che li accomuna è l’effetto cadrega: ognuno di loro si è ancorato alla sua poltrona e al suo stipendio fregandosene di essere stato eletto con un simbolo e un programma che hanno tradito - tuona Grillo - L’unico modo per eliminare questo effetto è il vincolo di mandato. Chi tradisce gli elettori e non è più d’accordo con il programma per il quale  stato eletto, se ne torna a casa e lascia spazio al primo dei non eletti».

Una frattura, quella creata da Putti, che ha ulteriormente scosso lo scenario politico cittadino in vista delle imminenti elezioni comunali: a oggi i potenziali candidati a rappresentare il Movimento 5 Stelle per la corsa a Tursi sono Luca Pirondini, Marika Cassimatis ed Enrico Petrocchi, con il primo in pole position per spuntarla alle elezioni interne del Movimento. Per conoscere i nomi ufficiali, e le modalità di voto, bisogna però aspettare il 31 gennaio, giorno della chiusura delle candidature online.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Caos autostrade: code anche in serata

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Costume e società

    TikTok sbarca in Liguria con la campagna #tiraccontolitalia

  • Costume e società

    Genova, quando i bambini andavano al mare con le "braghe redoggiae"

Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento