rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Politica

Treno negato ai disabili, Campora: "Convocherò tavolo con Trenitalia"

Il consigliere comunale Avvenente chiede di avviare un tavolo con Trenitalia per inquadrare le opere da portare avanti in modo da abbattere le barriere architettoniche nelle stazioni

Avviare un tavolo con Trenitalia per inquadrare le opere da portare avanti in modo da abbattere le barriere architettoniche nelle stazioni: è quanto chiede il consigliere comunale Mauro Avvenente (Italia Viva) a seguito dell'episodio del treno negato ai disabili a Principe. 

"Credo che ognuno di noi si debba sentire coinvolto nel profondo a proposito di quello che è successo - dice Avvenente -. Chiedo al Comune se non intende cogliere questa occasione per fare un salto di qualità con un obiettivo alto: anche se non è competenza sua, perché non chiede un tavolo adesso con le ferrovie per dire all'azienda quali sono gli interventi da fare? Sediamoci intorno a un tavolo con Trenitalia e mettiamoci nelle condizioni di studiare un adeguamento strutturale di tutte le stazioni genovesi mirato al completo abbattimento delle barriere architettoniche, a cominciare dalla complanazione dei marciapiedi, dalle pensiline, aggiustando gli ascensori rotti e tutti gli strumenti che possano consentire il libero accesso dei soggetti in carrozzina o con difficoltà di deambulazione. In altre città europee questi problemi sono stati risolti da tempo".

Per l'assessore ai Trasporti Campora "È una questione che formalmente non riguarda il Comune di Genova, ma dobbiamo garantire l'accesso ai trasporti a tutti i cittadini. Siamo nella nostra città, è dovere nostro pretendere che siano effettuati lavori. Da parte mia penso possa essere un argomento affrontato in maniera prioritaria nel prossimo ciclo amministrativo; ho sentito le Ferrovie e mi prendo l'impegno di convocare una riunione, Genova dev’essere accessibile a tutti".

Confsal: "Incontro per valutare la quantità di posti offerti sui treni"

Nel frattempo non si placano le polemiche per quanto successo: "A seguito dell'inqualificabile episodio - scrive la Confsal al Presidente della Regione Liguria Toti e alla direttrice del Trasporto Regionale Trenitalia Liguria - chiediamo un urgente incontro per una valutazione sulla quantita? di posti offerti attualmente sui treni della Liguria e sulla sua reale capacita? di poter soddisfare la domanda reale di trasporto ferroviario persone in Liguria, in una situazione ormai di piena ripresa delle attivita?, soprattutto turistiche"

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Treno negato ai disabili, Campora: "Convocherò tavolo con Trenitalia"

GenovaToday è in caricamento