Politica

Il Pd punta sulla coesione e riconferma Terrile segretario provinciale

All'assemblea organizzata dal circolo Cap di via Albertazzi, rieletto all'unanimità il giovane avvocato: scopo ultimo, ricompattare il partito dall'interno

Alessandro Terrile resta il segretario provinciale del Pd genovese: questa la scelta del partito, che ieri si è riunito al circolo Cap di via Albertazzi per tentare di ripartire dopo la sconfitta alle Regionali di Raffaella Paita e il terremoto che lo ha squassato dall’interno negli ultimi mesi. 

A lui, confermato all’unanimità, il compito di formare una nuova segreteria, composta da un massimo di 9 membri, metà uomini e metà donne come stabilito durante l’assemblea nazionale dello scorso sabato. Ancora nulla di ufficiale trapela sui nomi, perché Terrile ha chiesto qualche giorno di tempo prima di comunicarli, ma l’idea sembra essere quella di riunire i fronti contrapposti e ripartire da zero.

Per farlo, Terrile ha annunciato l’intenzione di costituire due gruppi di lavoro, uno che si occupi della riorganizzazione interna del partito e uno finalizzato alla perfetta riuscita della festa dell’Unità, in programma al porto antico per l’ultima settimana di agosto, banco di prova del rinnovato Pd genovese. Che per riconquistare gli elettori perduti e riavvicinarsi a loro ha scelto la linea della coesione, quantomeno sulla carta.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Pd punta sulla coesione e riconferma Terrile segretario provinciale

GenovaToday è in caricamento