Ansaldo: Cascino e Piredda uniti contro la vendita

L'incontro con la cittadinanza ieri a Genova. Da Roma è giunto Maurizio Zipponi, responsabile nazionale per il lavori del partito

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di GenovaToday

Genova - "Prima che Finmeccanica venda i gioielli di famiglia che contribuiscono a tenere alto il prestigio dell'imprenditoria italiana in tutto il mondo al solo scopo di ripianare i conti disastrati da anni di politica clientelare, magari approfittando del caos creatosi in questa fase di fine legislatura, l'Italia dei Valori intende mantenere gli occhi ben aperti e difendere l'italianità di Ansaldo Sts ed Ansaldo Energia, stando ben attenta che non si perseveri lungo una pericolosa strada di dismissione delle imprese autoctone che valgono, con un incalcolabile costo sociale in termini di perdita di posti di lavoro": con questa dura dichiarazione l'avvocato Gabriele Cascino, Assessore regionale ligure all'urbanistica in quota Italia dei Valori, ieri ha lanciato un avvertimento al management di Finmeccanica, la grande holding statale, affinché proceda con oculatezza nel mettere sul mercato le quote di proprietà in Ansaldo Energia ed Ansaldo Sts, avvertendo che qualora si giungesse ad una svendita di tali due gioiellini, propedeutica al loro smantellamento, l'Italia dei Valori attuerà una dura lotta contro ciò. Ieri, per inciso si è tenuto a Genova un incontro, organizzato dal partito del 'Gabbiano che Vola', con la cittadinanza al fine di sensibilizzare le coscienze su quanto sta avvenendo sulla pelle degli oltre cinquemila lavoratori impiegati in tali aziende. Erano presenti, oltre all'Assessore Cascino, pure il Consigliere dell'Italia dei Valori in Regione Liguria Maruska Piredda ed il responsabile nazionale per i problemi del lavoro del medesimo partito, il bresciano Maurizio Zipponi già segretario generale della Fiom, il sindacato dei metalmeccanici, nella seconda città lombarda. Ansaldo Sts, giova ricordare, è uno dei pilastri mondiali nel campo dell'impiantistica attualmente occupato nella costruzione di alcune linee della metropolitana di Honolulu nelle Hawaii. Ansaldo energia, parimenti, si occupa di impianti di produzione di energia elettrica in tutti i cinque continenti, dalla romena Cernavoda, centrale nucleare sino al lontano Brasile. Ora l'assessore ligure Cascino ed i suoi compagni di partito temono, che per coprire le loro magagne passate, i dirigenti di Finmeccanica decidano di svendere Ansaldo Sts ed Ansaldo Energia a Siemens, cioè ad una diretta concorrente. Sarebbe la fine per lo storico marchio genovese e ligure.

Torna su
GenovaToday è in caricamento