menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Amt: lavoratori in piazza, sciopero a metà mese

Manifestazione dei lavoratori di Amt davanti alla sede dell'azienda in via Bobbio per esprimere il dissenso verso le recenti decisioni dell'azienda di tagliare i contratti integrativi

Avevano lasciato intendere di volere passare alle vie di fatto e così è stato. Questa mattina alcuni lavoratori di Amt si sono riuniti in manifestazione davanti alla sede dell'azienda in via Bobbio per esprimere il dissenso verso le recenti decisioni dell'azienda.

Da quando è stata comunicata ai sindacati la decisione di sospendere dal 2 febbraio i contratti integrativi, i lavoratori si sono riuniti per studiare le contromosse. Ieri sera oltre duecento persone si sono incontrate alla sala Chiamata del Porto.

Due le decisioni scaturite dalla riunione: uno sciopero per la metà del mese e una serie di cause contro l'azienda. Nel 2015 Amt rischia la liquidazione; l'unica via per evitare il baratro è reperire una cifra fra gli 8 e i 9 milioni di euro.

La voce che pesa maggiormente sul bilancio dell'azienda è quella degli stipendi, per questo i vertici intendono intervenire proprio qui per rimettere in pari i conti. Da parte dei lavoratori questa scelta non può che fare discutere dopo gli accordi raggiunti lo scorso anno al termine dello sciopero selvaggio.

Insomma, ogni volta che si cerca di fare sopravvivere Amt, si cerca di farne pagare le spese ai lavoratori.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Costume e società

    Il poeta Guido Gozzano e quelle mangiate alla "Marinetta" di Genova

  • Costume e società

    Cosa vuol dire "stanco"? Storia di un "falso amico" genovese

Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento