menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Amiu: partner industriale cercasi, si fa avanti Iren

La Giunta è orientata, per il futuro dell'azienda, verso la ricerca di un partner industriale. Si parla già di Iren

Questa mattina si è riunita la commissione VI - Sviluppo economico, sotto la presidenza di Lucio Padovani (Lista Doria) e con la partecipazione del sindaco Marco Doria, dell'assessore all'Ambiente Italo Porcile, del direttore generale del Comune Franco Giampaoletti e del presidente di Amiu, Marco Castagna.

L'ordine del giorno, Piano rifiuti e prospettive piano industriale Amiu, è stato trattato, per il prolungarsi della discussione, solo in parte; in un prossimo incontro Castagna illustrerà il piano industriale.

La Giunta è orientata, per il futuro dell'azienda, verso la ricerca di un partner industriale. Si parla già di Iren, ma ovviamente le varie ipotesi saranno vagliate secondo le procedure corrette. Di questa scelta, Doria tiene a «sottolineare la sostanza politica: si tratta in sintesi di voltare pagina per rilanciare l'azienda, garantendo servizi di igiene urbana adeguati all'oggi e al domani».

«Il piano industriale di Amiu - ha spiegato il sindaco - ha alla base il concetto di economia circolare ed è conforme a tutte le direttive europee. Superata la prospettiva dell'inceneritore, la città è impegnata in un percorso alternativo non semplice, perché Amiu non è in grado da sola di dotare il sistema genovese, che è più esteso, nei termini di un ciclo industriale, rispetto ai confini della città, dei necessari impianti di trattamento».

Deriva da questo presupposto la necessità della ricerca, con procedure trasparenti, di un partner industriale che abbia idonei e precisi requisiti. «Dalla partnership potrà nascere una nuova azienda che si chiamerà sempre Amiu, in cui l'azionista Comune di Genova avrà una voce determinante e l'occupazione sarà pienamente tutelata».

. «Per attrarre maggiormente i possibili partner e per garantirle una posizione di maggiore forza nelle trattative - ha riferito Doria - stiamo considerando la possibilità di prolungare l'affidamento del servizio all'azienda».

Nel dibattito sono intervenuti i consiglieri Antonio Bruno (Fds), Guido Grillo (Pdl), Andrea Boccaccio, Stefano De Pietro e Paolo Putti (M5s), Giovanni Vassallo (Percorso comune), Enrico Musso (Lista Musso), Alfonso Gioia (Udc) e Simone Farello (Pd).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

A Genova c'è lo scalone a cui si ispirò Hitchcock per "Vertigo"

Coronavirus

Ristorante aperto: «Siamo una mensa», ma scattano le multe

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento