Giovedì, 13 Maggio 2021
Politica

Ambulanti, i termini per essere in regola con la carta di esercizio

Rixi: «Abbiamo dato indicazione ai Comuni che i bandi siano emanati in modo uniforme sul territorio, entro il 31 dicembre 2016, per evitare caos per tutti quegli ambulanti che parteciperanno a gare su più Comuni»

Importanti novità per i commercianti in aree pubbliche. La giunta regionale, su proposta dell'assessore al Commercio e allo Sviluppo economico Edoardo Rixi, ha approvato alcune modifiche al testo unico sul commercio che riguardano gli ambulanti, un comparto che in Liguria comprende circa ottomila imprese.

Da dicembre 2015 il Durc (dichiarazione unica di regolarità contributiva) è stato sostituito con la carta di esercizio e ci sarà tempo fino al 31 dicembre di quest'anno per mettersi in regola e poter partecipare ai bandi pubblicati dai Comuni.

«Abbiamo dato indicazione ai Comuni - spiega l’assessore al Commercio Edoardo Rixi - che i bandi siano emanati in modo uniforme sul territorio, entro il 31 dicembre 2016, per evitare caos per tutti quegli ambulanti che parteciperanno a gare su più Comuni per il rilascio delle concessioni dei parcheggi». Il termine ultimo per la presentazione delle domande è fissata per il 31 gennaio 2017.

«Abbiamo anche introdotto l’istituzione di un tavolo di monitoraggio - conclude l’assessore Rixi - per un confronto sulle problematiche del settore con le associazioni del comparto, gli enti locali, allargato anche all’Inps, all’Inail e al sistema dei Confidi. L’obiettivo è dare continuità a migliaia di imprese - che spesso si trasmettono di padre in figlio da generazioni e che oggi sono messe a rischio dall’assurda direttiva Bolkestein - attraverso la semplificazione normativa, garantendo la possibilità a tutti gli operatori di superare i cavilli burocratici, non dovuti alla Regione, eliminando ogni alibi per gli abusivi cronici».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ambulanti, i termini per essere in regola con la carta di esercizio

GenovaToday è in caricamento