menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Alluvioni: accise sulla benzina anche nel 2014

Anche nel 2014 in Liguria si pagherà l'accisa sulla benzina per fare fronte ai danni causati dai recenti eventi alluvionali, che hanno colpito il territorio. Il consiglio regionale della Liguria ha approvato all’unanimità il disegno di legge

Il consiglio regionale della Liguria ha approvato all’unanimità il disegno di legge "Modifiche alla legge regionale 8 novembre 2011, numero 30 (misure urgenti per fronteggiare la grave emergenza a seguito degli eventi alluvionali nel territorio regionale) e alla legge regionale numero 1, 3 febbraio 2010 (interventi urgenti conseguenti agli eccezionali eventi meteorologici verificatisi nei mesi di dicembre 2009, gennaio e ottobre 2010 e nel corso degli anni 2011 e 2012".

Con questo provvedimento si estende al 2014 la misura di incremento dell’imposta regionale sulla benzina, già prevista per il 2012 ed il 2013, dalla legge regionale numero 30, 8 novembre 2011, con lo scopo di fronteggiare la copertura finanziaria degli interventi di ripristino e messa in sicurezza del territorio regionale, a seguito degli eventi calamitosi accaduti.

Inoltre, le agevolazioni, consentite da una apposito fondo Filse, previste per le imprese colpite da eventi alluvionali negli anni 2012, sono estese anche alle attività produttive danneggiate nel 2013.

Il presidente della Giunta Claudio Burlando ha ringraziato il Consiglio per i tempi rapidissimi con cui ha risposto alla richiesta della Giunta di decidere l’estensione dell’utilizzo delle accise anche per il 2014 e di modificare la vecchia norma che limitava la possibilità di usare le risorse delle accise per l’alluvione 2011 estendendo questa possibilità anche per le alluvioni successive.

Burlando ha poi risposto ad alcune osservazioni emerse durante il dibattito. «La Giunta ha chiesto al Governo di deliberare su ogni emergenza di tipo A, ma non ha avuto finora risposte positive o negative. La Giunta ha deliberato lo stato di emergenza di tipo B, che consente a noi di attivare la procedura delle accise. Terzo: abbiamo attivato il rapporto con i parlamentari per capire se arriva qualche soldo grazie al maxiemendamento presentato al Senato. Se non otterremo risposte positive, riproveremo con la Camera. Se arriverà qualche risorsa, ne destineremo una parte all’alluvione di quest’anno, e non saremmo costretti a utilizzare per questo le risorse derivanti dalle accise. Nel frattempo però assegniamo le risorse delle accise a queste esigenze e alle altre molteplici iniziative di cui la Regione deve farsi carico».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento