Contributi per i libri di testo, ecco come richiederli

Le famiglie hanno diritto alla borsa di studio per ogni figlio in età scolare e vengono individuate secondo il risultato della attestazione Isee

Nel giugno 2016 Regione Liguria ha approvato nuovi criteri che disciplinano le borse di studio e che hanno permesso di poter erogare alle famiglie tutti i fondi disponibili:

  • alzata da 30mila a 50mila euro la soglia massima di reddito per poter accedere alla borsa di studio
  • aumentata la quota di rimborso della spesa sostenuta per le diverse fasce di reddito, arrivando a coprire fino al 60% della spesa
  • abbassato il limite minimo dei rimborsi, sotto al quale la borsa di studio non viene erogata (da 50 euro a 20 euro)

Verificando i numeri relativi ai vincitori e alle risorse spese, risulta evidente l’aumento a partire dall’anno 2016:

  • dal punto di vista delle risorse utilizzate, per le paritarie (risorse regionali) prima del 2016 circa euro 300.000 sono diventati 800.000; per i libri di testo la cifra (statale) è rimasta costante, ma sono diminuiti i residui.
  • dal punto di vista del numero di borse erogate, per le paritarie prima del 2016 erano circa 500 le famiglie beneficiarie, dopo il 2016 sono diventate circa 1.200/anno.
  • per i libri di testo si è passati da circa 6.000 beneficiari a oltre 7.000/anno

Ma come poter usufruire dei contributi per i libri di testo? E chi ne ha diritto?

Chi ha diritto alle borse di studio?

Le famiglie con figli che frequentano le scuole statali e paritarie primarie (elementari), secondarie di I grado (medie) e secondarie di II grado (superiori) possono fare domanda di borsa di studio per le spese sostenute per l'iscrizione e la frequenza scolastica e per l'acquisto dei libri di testo.

Le famiglie hanno diritto alla borsa di studio per ogni figlio in età scolare e vengono individuate secondo il risultato della attestazione Isee. La borsa di studio viene erogata sulla base delle spese sostenute dalle famiglie, che devono essere autocertificate e giustificate da documentazione idonea e valida ai fini fiscali in possesso del richiedente.

L'importo massimo della borsa di studio è differenziato per i diversi ordini di scuola. La borsa di studio viene attribuita alle famiglie degli alunni sulla base di una graduatoria decrescente. Affinché la domanda possa essere considerata ammissibile, la situazione reddituale del nucleo familiare non deve superare i 50.000 euro, secondo l’attestazione Isee.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In genere i bandi escono a settembre di ogni anno, e le domande devono essere presentate in autunno. Info: https://www.regione.liguria.it/

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Passano la notte insieme in albergo, al mattino sul conto di lei mancano 750 euro

  • Tragico schianto in via Merano, muore scooterista

  • Malore fatale in strada, tragedia a Santa Margherita Ligure

  • Coronavirus, nuovo cluster a Busalla: coinvolte due famiglie

  • Gli escursionisti con la Fiat le loro vittime preferite, arrestati fratelli-ladri

  • Ritrovato dopo otto anni un giovane scomparso da Roma

Torna su
GenovaToday è in caricamento