Forbes: «8 posti in cui mangiare da non perdere in Liguria (con relative specialità)»

La rivista statunitense fa il giro della riviera ligure alla ricerca delle eccellenze del territorio, dal pesto alla focaccia

Liguria terra di mare, di paesaggi straordinari, ma anche di buon cibo: a confermarlo è la rivista statunitense Forbes, con un articolo di Catherine Sabino che ripercorre la riviera della nostra regione alla ricerca delle specialità più amate dai cittadini e dai turisti stranieri.

Insomma, la Liguria è da rivalutare anche per quanto riguarda la gastronomia: spesso chi arriva dall'estero conosce la carbonara e l'Amatriciana, la pizza e l'insalata Caprese, insomma le specialità più tipiche soprattutto dell'Italia centrale e meridionale, famose in tutto il mondo. Vale dunque la pena, per Forbes, fare un viaggio anche in Liguria per scoprire i migliori piatti da assaggiare.

Le tappe culinarie di Forbes

Ecco le proposte della rivista che ha abbinato a ogni tappa un determinato cibo:

Alassio: baci di Alassio.

Genova: minestrone genovese, pandolce, torte salate, panissa fritta, focaccia, panera.

Monterosso/Cinque Terre: cappon magro, spaghetti con acciughe, fritto di pesce.

Portovenere/Golfo della Spezia: muscoli ripieni, muscoli ripieni, spaghetti alla marinara, mesciua, barbotte, testaroli, scoglietti di Portovenere.

Rapallo: cubeletti.

Recco: focaccia di Recco.

Sanremo: sardenaira

Sori: trofie con pesto, patate e fagiolini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rientra a casa tardi e litiga con la moglie, si scopre che era a spacciare

  • Temperature in picchiata, in Liguria arriva la prima neve

  • Sos freddo al parco canile Dogsville: come aiutare

  • Staglieno, rimosso maxi nido di calabroni dal giardino di una giovane coppia

  • Allerta arancione in arrivo: nuova ondata di maltempo, le previsioni

  • Boato nella notte, paura a Campomorone

Torna su
GenovaToday è in caricamento