Dal furto allo smarrimento, la denuncia si fa via web

Anche le forze dell’ordine si adeguano alle misure previste dal decreto sull’emergenza coronavirus e abilitano una piattaforma online per sporgere denuncia

Non tutti lo sanno e non tutti ci pensano, ma in un periodo in cui gli spostamenti sono molto limitati, così come i contatti umani, causa emergenza coronavirus, l’Arma dei Carabinieri ricorda la possibilità di sporgere denuncia online.

Per accedere al servizio bisogna entrare dal sito www.carabinieri.it e accedere all’area Servizi per il cittadino. Da lì è possibile selezionare “Denuncia Vi@ Web”, dove si può selezionare la tipologia di denuncia, l’oggetto del furto o dello smarrimento e avviare l’iter per inoltrare l’atto premendo “Inizia denuncia”.

Si possono sporgere denunce di smarrimento e di furto ad opera di ignoti,

relative ai seguenti oggetti:

  • armi
  • documenti
  • targhe
  • titoli/effetti (assegno, bancomat, ecc.)
  • veicoli

Una guida in linea aiuta l’utente nella compilazione dei campi (quelli contrassegnati con * sono obbligatori) che compongono la denuncia online. Al termine della procedura, il sistema rilascerà una ricevuta contenente un “codice identificativo” ed un “codice di attivazione” della denuncia, che dovrà essere presentata, entro 2 giorni, presso la Stazione / Tenenza prescelta o, per sopraggiunte esigenze, presso altro Comando Carabinieri. 

All’indirizzo di posta elettronica che verrà indicato, il Comando Carabinieri interessato invierà un messaggio di conferma o di rettifica, dell’orario e della data prescelti per recarsi in caserma e sottoscrivere l’atto, che assumerà così valore legale. Nella circostanza, sarà possibile effettuare anche eventuali modifiche e/o integrazioni alla denuncia.

Per individuare la Stazione / Tenenza più vicina, è a disposizione sempre nell’area Servizi per il cittadino la funzione “Dove siamo”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ferrari distrutta per Marchetti mentre si allena a Pegli

  • Covid, firmato il nuovo dpcm: spostamenti, asporto e scuola, cosa prevede

  • La Liguria torna in zona gialla, ma si attende il nuovo (e più severo) dpcm: cosa si sa

  • Liguria in zona arancione con i nuovi parametri: cosa cambia

  • Il genovese "Fotografo dei Puffi" conquista i social: «Così faccio conoscere la Liguria con fantasia e ironia»

  • Liguria gialla o arancione da domenica, attesa per la nuova ordinanza

Torna su
GenovaToday è in caricamento