menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Riscaldamento: date e orari accensione per ogni comune

L'esercizio degli impianti termici, nel Comune di Genova, è consentito per il periodo dal 1 novembre al 15 aprile per una durata di 12 ore giornaliere. Diverse le date di accensione del riscaldamento negli altri comuni della provincia

L'esercizio degli impianti termici, nel Comune di Genova, è consentito per il periodo dal 1 novembre al 15 aprile per una durata di 12 ore giornaliere. Tale periodo potrà essere prorogato o anticipato, in caso di freddo intenso, da ordinanza Comunale.

La durata di attivazione degli impianti deve essere comunque compresa tra le ore 5 e le ore 23 di ciascun giorno; è consentito il frazionamento dell'orario giornaliero di riscaldamento in due o più sezioni.

La media aritmetica delle temperature dell'aria nei diversi ambienti di ogni singola unità immobiliare non può superare i 20°C + 2°C di tolleranza.

Per gli impianti termici centralizzati di qual si voglia potenza, con minimi di rendimento non inferiori a quelli previsti, dotati di gruppo termoregolatore pilotato da sonda di rilevamento della temperatura esterna con programmatore che consenta la regolazione su due livelli della temperatura ambiente nell'arco delle 24 ore, possono essere condotti in esercizio continuo.

In fase di esercizio continuo dell'impianto il programmatore giornaliero deve essere tarato e sigillato, nelle ore al di fuori della durata giornaliera di attivazione, per il raggiungimento della media aritmetica delle temperature dell'aria nei diversi ambienti di ogni singola unità immobiliare non può superare i 16°C + 2°C di tolleranza.

Come tutto il territorio italiano, anche la provincia genovese è divisa in sei diverse zone climatiche.

La zona A è la più calda, mentre la F la più fredda. In base alla classificazione corrisponde una data di inizio accensione e di spegnimento dei termosifoni.

Queste le date:

fascia A                 1° dicembre – 15 marzo             6 ore giornaliere

fascia B                 1° dicembre – 31 marzo             8 ore giornaliere

fascia C                 15 novembre – 31 marzo            10 ore giornaliere

fascia D                 1° novembre – 15 aprile             12 ore giornaliere

fascia E                 15 ottobre – 15 aprile                 14 ore giornaliere

fascia F                  nessuna limitazione                    nessuna limitazione

Ed ecco ad ogni comune di Genova la propria classificazione

D   Arenzano

D   Avegno

E   Bargagli

D   Bogliasco

D   Borzonasca

E   Busalla

D   Camogli

E   Campo Ligure

D   Campomorone

D   Carasco

D   Casarza Ligure

E   Casella

E   Castiglione Chiavarese

D   Ceranesi

D   Chiavari

D   Cicagna

D   Cogoleto

D   Cogorno

E   Coreglia Ligure

F   Crocefieschi

E   Davagna

F   Fascia

E   Favale Di Malvaro

F   Fontanigorda

D   Genova

E   Gorreto

E   Isola Del Cantone

D   Lavagna

E   Leivi

E   Lorsica

D   Lumarzo

E   Masone

D   Mele

D   Mezzanego

D   Mignanego

D   Moconesi

D   Moneglia

F   Montebruno

E   Montoggio

D   Ne

E   Neirone

D   Orero

D   Pieve Ligure

D   Portofino

F   Propata

D   Rapallo

D   Recco

F   Rezzoaglio

E   Ronco Scrivia

F   Rondanina

E   Rossiglione

F   Rovegno

D   San Colombano Certenoli

D   Sant'olcese

D   Santa Margherita Ligure

F   Santo Stefano D'aveto

E   Savignone

D   Serra Ricco'

D   Sestri Levante

D   Sori

E   Tiglieto

F   Torriglia

E   Tribogna

E   Uscio

E   Valbrevenna

E   Vobbia

D   Zoagli

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Covid, Toti: «Dati positivi, oggi saremmo in zona gialla»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento