Case popolari (Erp): tutte le informazioni a Genova

Come inserirsi nell'apposita graduatoria per avere in assegnazione un alloggio di Edilizia Residenziale Pubblica (Erp)

Per avere in assegnazione un alloggio di Edilizia Residenziale Pubblica (ERP) il Comune di Genova informa che occorre essere inseriti nell’apposita graduatoria.

La Legge Regionale n.10 del 29 giugno 2004 prevede che i Comuni emanino ogni due anni un bando di concorso per l’assegnazione di alloggi di erp situati nel proprio territorio.

Come fare domanda

Per partecipare al Bando di concorso per l’assegnazione di alloggi di erp occorre presentare, entro i termini indicati dalla procedura concorsuale, l’apposita modulistica predisposta dal Comune e disponibile dalla data di emanazione del bando presso lo sportello dell’Ufficio Casa, gli Sportelli del Cittadino oppure direttamente scaricabili dai siti istituzionali del Comune di Genova e dell’Azienda Regionale Territoriale per l’Edilizia della provincia di Genova (di seguito ARTE Genova).

Possono fare domanda di alloggio di edilizia residenziale pubblica coloro che sono in possesso dei requisiti più avanti riportati indicando in quale delle seguenti catergorie rientra il nucleo familiare richiedente:

a) Nuclei familiari al di sotto della soglia di povertà assoluta (determinato da valore ISEE non superiore a € 3.000,00);

b) Anziani ultrasessantacinquenni:

c) Nuclei familiari con presenza di soggetti disabili;

d) Nuclei familiari con presenza di malati terminali;

e) Giovani coppie con età non superiore ai 40 anni con figli;

f) Appartenenti alle Forze dell’Ordine;

g) Nuclei familiari soggetti a procedure esecutive di rilascio;

h) Genitori separati o divorziati;

i) Persone sole con minori;

j) Nuclei familiari in condizioni abitative improprie;

k) Nuclei familiari in possesso dei requisiti per l’assegnazione.

Le domande devono essere debitamente compilate in ogni loro parte e sottoscritte, pena l’inammissiblità.

È obbligatorio per tutti i componenti del nucleo familiare richiedente sottoscrivere presso gli uffici abilitati l’attestazione ISEE entro la data di scadenza prevista, pena la non idoneità.

Le domande devono essere presentate entro e non oltre i termini indicati dalla procedura concorsuale con le seguenti modalità:

1. A mezzo di raccomandata A.R. indirizzata alla Direzione Politiche della Casa – Ufficio Bandi e.r.p. – c/o Archivio Generale - Ufficio Protocollo – Piazza Dante 10 – 16121 Genova (fa fede il timbro postale).

2. Tramite casella di posta elettronica certificata (p.e.c.), pena l’esclusione della domanda, all’indirizzo comunegenova@postemailcertificata.it (fa fede la data di invio della mail);

3. Direttamente all’Archivio Generale – Piazza Dante 10 secondo gli orari di apertura dell’Ufficio.

Requisiti per l'accesso all'assegnazione di un alloggio di Erp 

Ai sensi dell’articolo 5 della Legge Regionale 10 del 29 giugno 2004 i requisiti per poter partecipare al Bando di concorso per l’assegnazione di un alloggio di erp devono essere posseduti alla data di pubblicazione della procedura concorsuale e sono i seguenti:

Requisiti del richiedente:

a. Avere compiuto il diciottesimo anno di età alla data di emanazione.

b. Possono partecipare al Bando: - i cittadini italiani. - i cittadini di Stati appartenenti all’Unione Europea regolarmente soggiornanti in Italia - i cittadini provenienti da Stati non aderenti all’Unione  Europea che siano:

i) titolari di permesso di soggiorno della Comunità Europea per soggiornanti di lungo periodo (ex carta di soggiorno);
ii) titolari dello status di rifugiato o dello status di protezione  sussidiaria;
iii) regolarmente soggiornanti in Italia in possesso di permesso di soggiorno almeno biennale e con regolare attività di lavoro subordinato o autonomo, ai sensi dell’articolo 40, comma 6 del Decreto legislativo 286 del 25 luglio 1998, modificato dalla Legge 189 del 30 luglio 2002.

c. Residenza anagrafica o attività lavorativa principale da almeno cinque anni in uno dei Comuni del Bacino di Utenza “H” a cui appartiene Genova (Arenzano, Bargagli, Busalla, Campo Ligure, Campomorone, Casella, Ceranesi, Cogoleto, Davagna, Isola del Cantone, Masone, Mele, Mignanego, Ronco Scrivia, Rossiglione, Sant'Olcese, Savignone, Serra Riccò, Tiglieto).

La normativa regionale prevede anche la possibilità di partecipare nello stesso anno a più bandi di concorso emanati da Comuni appartenenti allo stesso ambito territoriale (Bacino) di residenza o di svolgimento dell’attività lavorativa.

Requisiti del richiedente e di tutti i componenti il nucleo familiare:

a. Possedere un ISEE (Indicatore della Situazione Economica Equivalente) dell’intero nucleo familiare entro i limiti previsti dalla procedura concorsuale.

b. Non avere piena proprietà di un alloggio adeguato al nucleo familiare nel territorio provinciale.

c. Non possedere diritti di proprietà su uno o più beni immobiliari sul territorio nazionale il cui valore complessivo ai fini dell’IMU sia superiore al limite della procedura concorsuale.

d. Non possedere diritti di proprietà o di altri diritti reali di godimento su beni immobili adeguati alle esigenze del nucleo familiare ubicati all’estero. I cittadini di Stati non appartenenti all’Unione Europea devono possedere al momento della presentazione della domanda la documentazione che attesti che tutti i componenti del nucleo familiare richiedente non posseggono alloggi adeguati nel Paese di provenienza.

e. Non aver avuto precedente assegnazione di un alloggio di edilizia residenziale pubblica o di altro alloggio pubblico ed averlo rilasciato lasciando una morosità nei confronti dell’ente gestore (condizione accertata nei confronti di ogni componente del nucleo familiare richiedente).

f. Non aver subito un provvedimento amministrativo di annullamento o di decadenza dall’assegnazione oppure un provvedimento di rilascio dell’alloggio per occupazione senza titolo oppure non aver occupato abusivamente un alloggio pubblico nei cinque anni antecedenti la procedura concorsuale (condizione accertata nei confronti di ogni componente del nucleo familiare richiedente).

g. Non aver avuto precedente assegnazione di un alloggio pubblico a cui è seguito il riscatto o l’acquisto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

h. Assenza di condanne penali passate in giudicato per delitti non colposi per i quali è prevista la pena detentiva non inferiore a cinque anni ovvero avvenuta esecuzione della relativa pena.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, nuove regole in Liguria: alle superiori lezioni a casa a rotazione, "coprifuoco" in 4 zone di Genova

  • Covid, il coprifuoco per frenare il contagio: cosa succede nelle zone rosse. Ospedali in affanno

  • Dialetto curioso: "massacan", da dove deriva questa parola antichissima?

  • Bassetti: «In ospedale al primo sintomo influenzale per la paura che è stata trasmessa»

  • Non rispettano tempi di riposo, pioggia di multe per autisti di mezzi pesanti

  • Il postino di "C'è posta per te" arriva a Torriglia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
GenovaToday è in caricamento