Green

Dai trasporti a impatto zero alla bioedilizia: l’Università di Genova modello sostenibile nel mondo

L’ateneo genovese è al sesto posto in Italia e al 55esimo nel mondo nell’U GreenMetric World University Rankings

L’Università di Genova modello virtuoso nel campo della sostenibilità: l’ateneo genovese si è classificato sesto in Italia, e 55esimo nel mondo, nella classifica GreenMetric 2020, pubblicazione annuale che classifica la sostenibilità delle università su scala mondiale.

L’iniziativa è di Universitas Indonesia, ed è finalizzata ad aumentare la consapevolezza verso la sostenibilità ambientale: le università sono classificate in base al loro impegno e alle loro azioni in questo senso, e per calcolare il punteggio sono valutati l'impatto energetico degli edifici e delle infrastrutture, il livello di raccolta differenziata, il risparmio e il riciclo dell'acqua, le forme di trasporto degli studenti e infine i piani di formazione in tema ambientale.

I dati sono raccolti con un questionario online, e ogni riposta data sull'impatto ambientale dell'ateneo deve essere comprovata da documenti che ne attestino l'effettiva sostenibilità. Successivamente, i revisori di UI GreenMetric convalidano le risposte sulla base delle prove fornite.

L’Università di Genova ha partecipato con la struttura del Campus di Savona e con i Giardini di Villa Hanbury, entrambi presidi del ponente ligure. Il sesto posto in Italia e il 55esimo nel mondo è arrivato grazie all'organizzazione virtuosa dei trasporti, con servizi navetta e veicoli a emissioni zero, politiche ambientali di disincentivo all'uso di veicoli privati inquinanti e un percorso pedonale all'interno del campus.

Sotto il profilo degli spazi verdi, buoni risultati grazie alla percentuale di aree verdi per studente, all'implementazione della bioedilizia sia nella costruzione sia nella ristrutturazione, al programma di riciclaggio dei rifiuti, alla riduzione dell'uso di carta e plastica e allo smaltimento e riciclaggio delle acque.

Un'altra voce tra quelle valutate è la presenza di adeguata formazione alla sostenibilità, con corsi di laurea sulla sostenibilità, finanziamenti e pubblicazioni scientifiche relative a progetti di sostenibilità ambientale ed eventi: UniGe in questo senso ha totalizzato un ottimo punteggio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dai trasporti a impatto zero alla bioedilizia: l’Università di Genova modello sostenibile nel mondo

GenovaToday è in caricamento