Thorsby lancia "We play green": il progetto per un calcio ecosostenibile

Il centrocampista della Sampdoria, da tempo impegnato nelle battaglie ambientali, ha spiegato che tra i progetti della sua nuova fondazione ci sarà la creazione di un vero e proprio campionato "green", con la classifica delle squadre dal punto di vista ambientale

 

Il centrocampista della Sampdoria Morten Thorsby ha annunciato attraverso i canali ufficiali della società il lancio della sua nuova fondazione no-profit "We Play Green", che nasce con l'obiettivo di veicolare attraverso il mondo del calcio le tematiche e le battaglie per l'ambiente, coinvolgendo calciatori, società e soprattutto i 3,5 miliardi di tifosi sparsi in giro per il mondo.

L'impegno di Thorsby per un mondo più consapevole e attento alle tematiche ambientali è cosa nota, nella sua intervista il centrocampista blucerchiato ha spiegato: «Io sono cresciuto in Norvegia e ho sempre avuto un rapporto di un certo tipo con la natura, purtroppo mi sono reso conto che negli ultimi 50 anni l'uomo ha distrutto questa relazione tra inquinamento e cambiamenti climatici con un modo di vivere che non è più ecosostenibile. Dobbiamo invertire la tendenza per il nostro futuro e credo sia necessario l'impegno di tutti, mondo del calcio compreso». 

«Ho deciso di creare questa fondazione - ha spiegato - per creare consapevolezza sui temi ambientali creando progetti concreti coinvolgendo le squadre, i calciatori e i tifosi. Il calcio ha una platea di tifosi di circa 3 miliardi e mezzo di persone, credo sia importante utilizzarla per creare una vera e propria "passione green"». 

Thorsby ha poi spiegato che tra i progetti della fondazione ci sarà la creazione di un vero e proprio campionato "green", con la classifica delle squadre dal punto di vista ambientale. Una sorta di "index" che verifichi quanto ogni società di calcio sia attenta all'ambiente e alla natura anche nei piccoli comportamenti quotidiani.

Potrebbe Interessarti

Torna su
GenovaToday è in caricamento