menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Progetto Smarter Italy, Genova punta sulla mobilità sostenibile

Con il programma Smarter Italy lo Stato non acquista prodotti e servizi standardizzati già disponibili sul mercato, ma stimola le aziende e il mondo della ricerca a creare nuove soluzioni

La città di Genova ha aderito a Smarter Italy, il programma di appalti innovativi nato a gennaio 2019 dalla collaborazione tra il ministero dello Sviluppo economico e l'Agenzia per l'Italia digitale.

Il programma, che prende nuovo vigore da aprile 2020 con l'ingresso del ministero dell'Università e della Ricerca e del Dipartimento per la Trasformazione digitale, punta a migliorare la vita delle comunità e dei cittadini attraverso le sperimentazioni nei territori di soluzioni basate su tecnologie emergenti nei seguenti ambiti di intervento: mobilità, salvaguardia dell'ambiente, valorizzazione dei beni culturali e benessere sociale e delle persone.

A differenza degli appalti tradizionali, con il programma Smarter Italy lo Stato non acquista prodotti e servizi standardizzati già disponibili sul mercato, ma stimola le aziende e il mondo della ricerca a creare nuove soluzioni per rispondere a sfide sociali più complesse, migliorando la qualità della vita dei cittadini, innovando il contesto imprenditoriale del territorio nazionale e generando un impatto rilevante sull'efficienza della pubblica amministrazione.

Il programma ha a disposizione un importo complessivo di 90 milioni di euro per appalti per lo sviluppo di soluzioni innovative, non presenti sul mercato ed elaborate sulla base delle esigenze delle amministrazioni comunali. Grazie all'adesione a Smarter Italy, Genova beneficerà sul suo territorio delle sperimentazioni, che potranno cambiare in meglio la vita quotidiana dei cittadini.

Il primo ambito d'intervento è quello della mobilità. L'obiettivo è quello d'individuare un nuovo modello di trasporto pubblico per una circolazione nei centri urbani più veloce, agile e sostenibile. La Direzione Sviluppo Economico, Progetti di Innovazione del Comune di Genova si farà carico di raccogliere i fabbisogni della Direzione Mobilità e Trasporti per questa prima sfida.

Ad esprimere soddisfazione per l’adesione al programma è l'Assessore allo Sviluppo Economico e Patrimonio, Stefano Garassino:

«Con l'adesione al programma Smarter Italy, Genova ribadisce la sua attenzione all’innovazione, alla promozione di iniziative volte a rendere Genova una città Smart, in grado di migliorare la qualità della vita dei cittadini e innovare il contesto imprenditoriale del territorio. Interessante, infatti, è anche la sfida per le imprese che si devono misurare con i fabbisogni reali delle città, e creare nuove soluzioni che siano più possibili standard e in grado di rispondere alle esigenze di crescita delle comunità nei settori strategici, come la mobilità, l’ambiente, la cultura, il turismo e il patrimonio culturale».

Maggiori informazioni al sito appaltinnovativi.gov.it/smarter-italy.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Coronavirus, Bassetti: «È iniziata terza ondata, temo farà male»

Coronavirus

Coronavirus: altri 15 decessi, il più giovane aveva 61 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento