mobilità

Da Genova la bici elettrica-ambulanza

Nelle due sacche posizionate davanti e dietro possono venire trasportati medicinali di primo soccorso per lenire e disinfettare ferite, abrasioni e scottature ma anche qualcosa di più sofisticato come una maschera di ossigeno per rianimazione

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di GenovaToday

Nasce dal presidente della società Ecomission di Genova l'idea di creare una bici ambulanza con motore elettrico per portare una prima assistenza medica in tutte quelle situazioni in cui un altro mezzo di soccorso tradizionale avrebbe difficoltà a districarsi. La speciale bicicletta consente di trasportare agevolmente ogni sorta di ausilio medico per provvedere a intervenire in tutte quelle sfortunate circostanze in cui un cittadino potrebbe trovarsi.

Nelle due sacche posizionate davanti e dietro possono venire trasportati medicinali di primo soccorso per lenire e disinfettare ferite, abrasioni e scottature ma anche qualcosa di più sofisticato come una maschera di ossigeno per rianimazione e un defibrillatore. L' impiego di questo interessante mezzo di soccorso è previsto in aree pubbliche e private come centri storici, parchi cittadini, aree interdette al traffico veicolare, campeggi, circoli sportivi, stabilimenti balneari, marine e ancora potrebbe trovare un valido impiego al seguito di iniziative sportive come gare podistiche, ciclistiche, sport all'aria aperta etcc.

La bici è una variant del modello Country Hummer dotata di un robusto telaio in alluminio con ruote da quattro pollici, cambio a sette rapporti e un generoso motore elettrico con cinque assistenze alla pedalata, alimentato da una batteria agli ioni di litio da 48volts 13 Amp che consente percorsi di oltre 60 km.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Da Genova la bici elettrica-ambulanza

GenovaToday è in caricamento