rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
life

Anche la Liguria è parte del progetto Life Seedforce per salvare la biodiversità

Una banca dei semi che salverà 29 piante italiane dall'estinzione e che coinvolge la Regione Liguria e l’Università di Genova. Un progetto per tutelare dalla crisi climatica la ricca biodiversità delle nostre regioni

Un progetto europeo chiamato "Life Seedforce", che ha l’obiettivo di salvaguardare la biodiversità delle nostre regioni. Il piano per salvaguardare queste specie vegetali prevede la costruzione di vere e proprie banche dei semi in cui conservare le sementi di alcune piante d’interesse comunitario. In Italia sono ben 104 le specie vegetali incluse dall’Unione Europea in quelle sotto tutela nella direttiva Habitat del 1992, di queste 58 sono considerate a rischio di estinzione.

Le minacce arrivano principalmente dalle aggressioni all’ambiente naturale provocate dalle attività umane, prime fra tutte il consumo del suolo. Una delle specie minacciate dalle attività dell’uomo è la Genziana Ligure, a rischio scomparsa sul territorio della Liguria e che sarà conservata in una delle banche dei semi che sorgeranno in Italia. In queste strutture i tecnici si occuperanno dell’attività di analisi e raccolta dei semi e dei propaguli al fine della loro riproduzione.

Oltre all’attività di conservazione ci sarà anche una mirata campagna di comunicazione per sensibilizzare il pubblico sull'importanza della tutela della biodiversità vegetale.

Anche la Liguria avrà il suo laboratorio per la conservazione della diversità vegetale, che farà parte della rete italiana banche del germoplasma per la conservazione della flora spontanea italiana. In Liguria infatti, oltre alla Gentiana ligustica, saranno conservate e studiate anche la Campanula sabatia e il Leucojum nicaeense, che fanno parte delle specie a rischio estinzione.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anche la Liguria è parte del progetto Life Seedforce per salvare la biodiversità

GenovaToday è in caricamento