rotate-mobile
life

Turismo, Genova e la Liguria tengono anche in tempi di crisi

Il movimento complessivo del 2011, rispetto al 2010, segna un aumento di oltre il 10% dei turisti stranieri in tutte le quattro province. un segno più del 2,41% anche per gli italiani che però hanno fatto vacanze più brevi

Genova - Buone notizie per quanto riguarda il numero di visitatori nella nostra regione. Il turismo, nonostante la crisi, in Liguria tiene. Il movimento complessivo del 2011 (alberghi e campeggi, con esclusione delle seconde case e appartamenti in affitto), rispetto al 2010, segna un aumento di oltre il 10% dei turisti stranieri in tutte le quattro province, un segno più del 2,41% anche per gli italiani che però hanno fatto vacanze più brevi registrando un calo di presenze di poco più di mezzo punto percentuale (-0,69%). Ma complessivamente, anche il dato delle presenze, stranieri e italiani, chiude con un + 2,59.

Numeri che confermano un trend positivo per la Liguria. Negli ultimi cinque anni il movimento turistico internazionale è cresciuto in Liguria del 5%, contro il +2% degli indicatori a livello nazionale.

«La Liguria ha mantenuto, nonostante il calo dei fatturati, il numero degli arrivi, con sempre più persone che vengono in vacanza nella nostra regione, pur spendendo meno - afferma l’assessore al Turismo Angelo Berlangieri -. Dobbiamo puntare tutto sulle attività turistiche perché sono la prima azienda della Liguria: 5 miliardi di fatturato, 75 mila persone che lavorano e 40 mila imprese attive nel settore, cifre che parlano chiaro», aggiunge l’assessore.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Turismo, Genova e la Liguria tengono anche in tempi di crisi

GenovaToday è in caricamento