menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ozono oltre i limiti all'Acquasola e Castelletto

La Città metropolitana di Genova consiglia di limitare l'esposizione all'aria aperta per bambini, anziani e persone con problemi respiratori

Con il caldo afoso si rialza anche l'ozono, che ieri pomeriggio nelle rilevazioni delle centraline della Città metropolitana di Genova all'Acquasola e in corso Firenze ha superato i 180 microgrammi per metro cubo (soglia d'informazione alla popolazione).

In particolare la cabina dell'Acquasola ha registrato tre sforamenti orari, dalle 14 alle 17 con una media oraria massima di 185 ug/m3, mentre la cabina di corso Firenze ne ha registrati due, fra le 14 e le 16, con una media oraria massima di 189 ug/m3. Per questo il centro operativo metropolitano invita a limitare le esposizioni all'aria aperta dei bambini, delle persone anziane e di quelle con problemi respiratori.

Nella norma le altre sostanze monitorate (monossido di carbonio, biossido d'azoto, diossido di zolfo e polveri sottili) e le previsioni meteo  sono sfavorevoli al ristagno degli inquinanti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Si presenta di notte all'hub per il vaccino, ma trova chiuso

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento