menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

'Operazione Tappabuchi 2.0': istituzioni e cittadini uniti contro il degrado

L'iniziativa, a distanza di un anno dalla seconda edizione, ripropone nella zona del Ghetto i “rat-proofing”, ovvero interventi di manutenzione per eliminare crepe e fessure negli intonaci degli edifici

Si svolge oggi nel Centro Storico la terza edizione della 'Operazione Tappabuchi 2.0', giornata di volontariato promossa dalla Biennale della prossimità in collaborazione con Comunita San Benedetto al Porto i CEL (centri di educazione al lavoro) con l'Assessorato all'Ambiente del Comune, il Municipio Centro Est, Aster e Amiu.

Questa iniziativa, a distanza di un anno dalla seconda edizione, ripropone nella zona del Ghetto i rat-proofing, ovvero interventi di manutenzione per eliminare crepe e fessure negli intonaci degli edifici - utilizzando cemento e altri materiali – in modo da evitare la nidificazione dei topi.

L'“Operazione Tappabuchi” è un tipico esempio delle collaborazioni possibili tra cittadini e istituzioni che uniscono le proprie risorse per migliorare la qualità del territorio: infatti, gli abitanti del quartiere, alcuni giovani inseriti nei percorsi di lavoro delle cooperative sociali cittadine ed educatori, grazie alla supervisione dell'Ufficio Animali del Comune e con l'ausilio di Aster, interverranno insieme sull'area.

L'assessorato all'Ambiente, in sinergia con il comitato Ghett-up, ha da tempo adottato per il Ghetto un programma per ridurre le popolazioni dei cosiddetti animali critici (in particolare ratti, colombi, zanzare) in misura compatibile con la sostenibilità dell'ambiente.

La presenza di animali critici in ambito urbano è un argomento che interessa e preoccupa molte persone: l'assessorato all'Ambiente organizzerà su questo tema nel prossimo mese di novembre una giornata di informazione rivolta alla cittadinanza e alle categorie professionali (amministratori di condominio, commercianti, imprese edili ecc.) nel corso del quale, oltre all'illustrazione delle attività di contrasto del fenomeno svolte dal Comune, verranno presentate le caratteristiche etologiche delle specie critiche e i metodi che possono essere messi in atto per evitarne la diffusione.

L'assessorato alle Politiche Socio Sanitarie, in sinergia con il gruppo organizzatore della Biennale della Prossimità, ha deciso di prendere a esempio questa azione in piazza Don Gallo, come esempio di amministrazione condivisa. Questa iniziativa ci racconta come lembi di territorio siano luoghi di rigenerazione e riqualificazione possibile.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Caligo: Genova si sveglia (ancora) nella nebbia, le foto più belle

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Droga ed esplosivi in casa, arrestato 19enne

  • Video

    VIDEO | Prende fuoco il frigo, taverna in fiamme

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento