menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Regione, "Fly and Drive": auto gratis per i turisti, paga l'albergo

Presentato stamattina il nuovo progetto della Regione Liguria per avvicinare le esigenze dei turisti che scelgono Genova e la Liguria. Auto pagata dall'hotel, benzina esclusa

Presentato questa mattina in Regione il progetto "Fly and Drive", un progetto per affrontare la crisi globale puntando con decisione sul turismo. Per chi viene in vacanza in Liguria, il transfert in auto dall’aeroporto sarà gratuito. E con la stessa macchina, per periodo di soggiorno in albergo, si potrà andare a scoprire costa e entroterra senza limiti di tempo e distanza.

Il progetto "Fly and Drive" funziona così: il turista che sceglie un hotel in Liguria acquista il volo, prenota l’auto per raggiungere la destinazione e l’albergatore paga il noleggio. A un prezzo convenzionato con diverse società di noleggio auto, fra cui Avis, Hertz e la ligure Bluerental. A carico del cliente restano le sole spese di carburante e pedaggi autostradali.

Si tratta del primo esperimento di questo tipo in Italia, ma con nessun riscontro conosciuto neppure in Europa, è stato presentato presentato dagli albergatori liguri con l’assessore al turismo Angelo Berlangieri con il presidente di Federalberghi Americo Pilati, la presidente dell’ Unione Albergatori Savonesi Franca Cappelluto, la presidente di Confesercenti Liguria Vittoria Rotini Treccani, il presidente dell’Aeroporto di Genova Marco Arato con il sostegno di Confindustria Genova, Confartigianato, Cna. Il servizio, che partirà il 1 gennaio 2012, interesserà gli aeroporti di Milano Malpensa, Milano Linate,Torino, Orio al Serio, Pisa, Verona, Nizza e ovviamente il Cristoforo Colombo di Genova.

“Per una volta, ognuno fa la sua parte”, afferma soddisfatto l’assessore Angelo Berlangieri, “alla parte pubblica tocca il compito di far sì che il sistema aeroportuale ligure, il Cristoforo Colombo, sia sempre più collegato con i voli provenienti dall’estero come negli altri aeroporti di prossimità e di sostenere la promozione in Italia e nel mondo dei nostri prodotti e la marcaLiguria. I privati, dal canto loro, offrono sempre nuovi servizi ai turisti ,cercando di superare anche le difficoltà infrastrutturali e nei trasporti legate all’accessibilità della nostra regione dagli aeroporti più vicini”.

Berlangieri ha poi invitato i comuni a sostenere “Fly and Drive” offrendo il parcheggio gratuito alle auto. Al momento, si stima che potrebbero aderire al progetto fra i 300 e 400 alberghi, un terzo dell’intero patrimonio ricettivo ligure.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Caligo: Genova si sveglia (ancora) nella nebbia, le foto più belle

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento