Martedì, 18 Maggio 2021
energia

Nuove norme per caldaie condominiali, impianti autonomi e condizionatori

Le nuove regole sono valide per caldaie condominiali, impianti autonomi e per il raffrescamento di potenza superiore ai 12 kw e renderanno omogenee su tutto il territorio regionale le procedure di trasmissione dei rapporti, i costi e le ispezioni

Nuove disposizioni e criteri per l'esercizio, il controllo, la manutenzione e l'ispezione degli impianti termici. Lo stabilisce un provvedimento della Regione liguria approvato dalla giunta, che recepisce quanto previsto dalle recenti normative in materia di manutenzione e ispezioni di impianti termici e costituisce un ulteriore passo avanti nell'attuazione delle politiche energetiche regionali rispetto alle direttive UE.

 

Le disposizioni, che entreranno in vigore dal 1 gennaio 2015, rendono omogenee su tutto il territorio regionale le procedure di trasmissione dei rapporti, i costi, le modalità degli accertamenti e le ispezioni sull'efficienza energetica e la sicurezza degli impianti termici (caldaie condominiali, impianti autonomi e per il raffrescamento di potenza superiore ai 12 kw).

La nuova normativa prevede anche l'attivazione di modalità informatizzate per l'invio dei rapporti per semplificare e snellire le procedure e trasparenza dei controlli e delle ispezioni.

Il provvedimento, in vigore dal 1 gennaio 2015, sostituisce gli attuali regolamenti comunali e provinciali relativi alle manutenzioni e ispezioni degli impianti confermando il ruolo di autorità competenti ai Comuni sopra i 40 mila abitanti e alle Province sulla restante parte del territorio che opereranno sulla base dei criteri fissati dalle disposizioni regionali.

«Si completa così un lavoro importante sotto il profilo normativo in materia di efficienza energetica, portando la Liguria fra le prime regioni completamente in linea con le direttive Europee in materia», spiega Guccinelli.

«È stato fatto un grande lavoro di consultazione con gli enti preposti ai controlli (Province e Comuni sopra i 40 mila abitanti) e con le associazioni di categoria che rappresentano le numerose aziende che operano nel settore impiantistico per garantire un graduale passaggio verso la digitalizzazione dei processi - aggiunge l'assessore - e da gennaio partirà una campagna formativa e informativa su tutto il territorio regionale per portare comunicare le novità introdotte agli addetti ai lavori e ai cittadini liguri».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuove norme per caldaie condominiali, impianti autonomi e condizionatori

GenovaToday è in caricamento