menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Bentornata Acquasola", una festa per riappropriarsi del parco

L'iniziativa, organizzata dal Comitato Acquasola in collaborazione con altre associazioni ambientaliste, vuole riavvicinare i cittadini a uno dei polmoni verdi della città dopo la revoca del sequestro per la costruzione di nuovi parcheggi

Una festa per celebrare la “liberazione” dell’Acquasola, in cui grandi e piccini potranno riappropriarsi ufficialmente di uno dei polmoni verdi della città, cercando anche soluzioni valide per riqualificarlo: questa l’iniziativa organizzata dall’Associazione Comitato Acquasola in collaborazione con Lega Ambiente, Attac, Comitato Corso Sardegna, Medici per l’Ambiente e Italia Nostra, che hanno dato appuntamento ai cittadini per sabato 11 aprile alle 15.

«Dopo anni di battaglie politiche e giudiziarie da parte dell'Associazione Comitato Acquasola e di altre associazioni ambientaliste, l'amministrazione comunale ha revocato la licenza per la realizzazione del parcheggio sotto al giardino storico, restituendo però ai genovesi il parco in uno stato di degrado pietoso - si legge sulla pagina Facebook dedicata all’evento - Noi riteniamo che questa fase non sia da considerarsi un punto di arrivo ma un punto di partenza, per restituire ai genovesi un'area storica da godere, vivere, utilizzare: noi avremmo qualche proposta in proposito ma... inascoltata. Per questo abbiamo pensato a un momento di festa e riflessione».

La manifestazione prende il via alle 15 con gli interventi dei rappresentati delle associazioni ambientaliste, cui seguirà alle 16.30 il concerto del Coro Quattro Canti e alle 17.30 la “pignatta dei desideri”, uno spazio in cui i cittadini potranno esprimere idee, proposte e progetti per restituire all’Acquasola tutto il suo splendore, che verranno poi consegnate all’assessore all’Ambiente.

La decisione di revocare il sequestro di una parte di Spianata Acquasola era stata disposta dalla Procura della Repubblica lo scorso febbraio, un provvedimento arrivato a quasi 4 anni dall’inizio del contenzioso tra il Comune e Sistema Parcheggi Srl. Eliminata definitivamente l’ipotesi di costruire nuovi parcheggi, Tursi aveva annunciato l’intenzione di finanziare i lavori di manutenzione straordinaria con 300mila euro finalizzati a una generale bonificazione e riqualificazione del parco.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Caos autostrade: code anche in serata

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento