Lunedì, 22 Luglio 2024
Università

Università di Genova: le conoscenze del Centro del Mare per studiare il lago Maggiore

Nuova sinergia fra Università di Genova - Centro del Mare e Grand Luino srl per l'attività di ricerca riguardante alcuni aspetti della portualità e della navigazione sul lago Maggiore

Una singolare sinergia fra l'Università di Genova e la città di Luino, sul lago Maggiore, volta a trasferire e utilizzare conoscenze acquisite dall'ateneo ligure attraverso il suo Centro del Mare.

L'impegno costante di Luca Sartorio, giurista e imprenditore, pone l'attenzione su alcune novità riguardanti il work in progress dei lavori della seconda parte del convegno internazionale "Luino, 350 anni di storia turistica. Dal Petit Tour dei Tre Laghi, all'Idrovia Locarno-Venezia, fra cultura, management e diritto" che si terrà sabato 21 ottobre dalle 16 nel luinese Palazzo Verbania.

Un paio di settimane fa si è ulteriormente sviluppata la sinergia fra Grand Luino srl e Università di Genova - Centro del Mare per l'attività di ricerca riguardante alcuni aspetti della portualità e della navigazione sul lago Maggiore, con particolare riferimento all'idrovia Locarno-Milano-Venezia. La metodologia di ricerca e i primi risultati inerenti la sponda luinese saranno presentati dal professor Mario Ivan Zignego nel corso del convegno. "L'obiettivo - spiega Luca Sartorio - è trasferire conoscenze dal mare al lago. Usufruendo così di tutto ciò che si può applicare al lago avvalendosi di una prestigiosa università come quella di Genova che, nel settore, ha acquisito un patrimonio di conoscenze di fondamentale importanza e rilevanza mondiale".

Fra i partecipanti al convegno il professor Alberto Grando (Università Bocconi), presidente di Arexpo spa. Prevista anche la presenza di importanti figure istituzionali della Lombardia. E ci saranno altre rappresentanze liguri. Così quella del professor Alessandro Bertirotti, docente di Psicologia per il Design presso il dipartimento di architettura e Design (dAD) della Scuola politecnica dell'Università di Genova, e il giornalista e scrittore imperiese Marco Silvano Corradi che interverrà nella sezione culturale. Il secondo si soffermerà su un aspetto della personalità (la sua vocazione per viaggi e turismo) del famoso scrittore Piero Chiara, nativo di Luino. Prevista anche la presenza del sanremese Alessandro Bertellotti, giornalista che ha lavorato per molti anni alla televisione australiana e ora è in Svizzera dove opera per la tv e radio in lingua italiana.

C'è anche un altro legame fra Varese (e la sua provincia) e la Liguria: quello con l'associazione Le Sempiterne, presieduta da Simona Fontana, partner di eventi culturali in riviera e a Sanremo.

Nel corso del meeting sarà presentato il programma "Lago Maggiore 2026-2030" inerente lo sviluppo turistico del luinese e del suo sistema ricettivo attraverso una riqualificazione della costa e delle valli attigue. Un ritorno agli antichi splendori di epoche lontane quando in questo rigoglioso territorio soggiornavano sovrani e regine mentre le strutture alberghiere e le ville imponenti ospitavano personalità illustri tra giardini con esemplari di piante esotiche testimoni di viaggi in luoghi lontani. Un paradiso prezioso in cui l'aria salubre garantiva, e garantisce, un pacifico ristoro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Università di Genova: le conoscenze del Centro del Mare per studiare il lago Maggiore
GenovaToday è in caricamento